Verdun organizza la Tregua di Natale per beneficenza

Lo scorso Natale “Verdun”, sparatutto multiplayer ambientato durante la Prima Guerra Mondiale, ha proposto come evento la Tregua di Natale del 1914. A Natale (non solo nel 1914, ma anche in misura minore nel 1915 e nel 1916) in alcuni luoghi si verificò una tregua volontaria, e contraria agli ordini ufficiali: i soldati delle due parti non solo non si spararono, ma si inciontrarono per scambarsi risorse e regali e organizzarono partite di calcio. Si trattava, alla fine, di ragazzi mandati in trincea per motivi a loro spesso ignoti e che approfittavano di ogni occasione possibile per evitare gli scontri.

Anche quest’anno “Verdun” ospiterà un simile evento, con un DLC a pagamento Il DLC “Christmas Truce  – War Child” è disponibile su Steam sino al 2 gennaio 2017, in tre versioni. Potete comprarlo a €2,99, €7,99 o €12,99 (non c’è alcuna differenza tra i tre pacchetti) acquisendo accesso illimitato a una nuova mappa in cui partecipare a battaglie di palle di neve, giocare a calcio, cantare carole e mandare auguri. Tutti i proventi andranno all’organizzazione War Child, che si occupa dei bambini coinvolti nei conflitti.

L’accesso alla mappa speciale del DLC “Christmas Truce – War Child” è comunque gratuito per tutti i giocatori di “Verdun” che hanno giocato almeno tre partite per cinque minuti. Per chi comprerà il DLC gli sviluppatori promettono però “una bella sorpresa”. E se non conoscete “Verdun”, ma magari siete rimasti affascinati dall’ambientazione della Prima Guerra Mondiale di “Battlefield 1”, vi consiglio di provare questo sparatutto, molto più incentrato sul realismo e sulla simulazione della guerra di trincea.