Overwatch avrà modalità Deathmatch

Blizzard Entertainment aveva detto all’epoca del lancio del suo sparatutto multiplayer a squadre “Overwatch” che il gioco non avrebbe mai avuto una modalità Deathmatch. “Overwatch” è pensato per dare spazio a tanti ruoli diversi, non solo offensivi, e per mettere insieme le persone dando loro obiettivi da raggiungere, obiettivi che non si limitano all’uccisione indiscrimanata. O almeno così era originariamente, perché il Deathmatch sta per arrivare anche in “Overwatch”.

Jeff Kaplan, direttore di “Overwatch”, ha spiegato in un nuovo video di sviluppo come e perché il Deathmatch sarà aggiunto al gioco. Due modalità Deathmatch, una tutti-contro-tutti per otto giocatori e una con divisione in due squadre da sei giocatori (in questa modalità la Ultimate di Mercy sottrarrà uccisioni alla squadra avversaria), arriveranno nel catalogo di modalità Arcade dove si trovano le varianti alternative alle classiche modalità competitive di “Overwatch”. “La parte più figa di Arcade è che da quando esiste ci ha permesso come sviluppatori di introdurre modalità di gioco che non sentivamo adatte per essere aggiunte alla rotazione di Partita Rapida o delle partite competitive.” Una di queste modalità è proprio il Deathmatch. Nella modalità tutti-contro-tutti basterà inoltre arrivare nella prima metà della classifica per aver la partita contata come vittoria e non serivrà essere primi.

Deathmatch sfrutterà alcune delle mappe abituali di “Overwatch” ma in versioni modificate per l’occasione (le mappe di “Overwatch” tendono a costruire percorsi su cui muoversi, non arene) e avrà anche un’ambientazione nuova appositamente pensata per il Deatmach tutti-contro-tutti: Chateau Guillard, l’originaria abitazione della famiglia di Widowmaker prima che le fosse fatto il lavaggio del cervello e diventasse una terrorista. È già possibile provare il Deathmatch su PC nei server di test.