Smartphone venduti nell’Europa Orientale (2°trimestre 2017): Huawei supera Apple, Xiaomi è quarta!

Tornano a far discutere i dati forniti da Canalys: il Q2 del 2017 si è ormai chiuso da oltre un mese ma sono sintomatici i numeri relativi a una zona ritenuta particolarmente strategica da diversi produttori. Ci riferiamo all’Europa Orientale (e Centrale) dove, ovviamente, spicca il mercato russo. A comandare, come d’altronde negli ultimi anni, è ancora Samsung.

Il gigante coreano pur non ricevendo quanto sperato dal Samsung Galaxy S8, è riuscito a tenere la leadership senza patemi grazie al successo della linea A e J. La prima sorpresa arriva alle sue spalle col sorpasso, seppur di misura, compiuto da Huawei ai danni di Apple. Una tendenza ormai chiara (il 2016 si era chiuso proprio con l’azienda cinese al secondo posto) e che Cupertino faticherà a stoppare considerati i forti investimenti di Huawei sul piano del merchandising e, più in generale, della promozione del brand. E’ comunque indubbio che Apple ha la possibilità concreta di chiudere l’anno alle spalle di Samsung: tutto dipenderà da iPhone 8 e da come il pubblico accoglierà il tanto atteso melafonino del decennale. La differenza con Huawei, d’altronde, è stata solo di circa 50mila unità vendute nel Q2.

La vera notizia, però, si registra ai piedi del podio: spunta infatti Xiaomi, da tempo tra i tre maggiori produttori in Cina. Nonostante la mancanza di distributori ufficiali, Xiaomi ha capitalizzato al meglio il gran successo del MI 6, preceduto tra l’altro dagli ottimi numeri del Mi Mix (lanciato a fine 2016). Insomma, tra i top 4 è proprio l’azienda asiatica a vantare i più ampi margini di miglioramento, considerato anche che solo ora si comincia a registrare un’apertura di store capillare nel resto del globo.

fonte 9to5google.com