Le visite su YouPorn, uno dei più famosi siti pornografici al mondo, hanno registrato una sensibile diminuzione nei paesi in cui le relative rappresentative sono ancora impegnate nel Mondiale di calcio in Brasile. A farlo sapere è proprio PornHub, network di siti per adulti proprietario di YouPorn, che ha diffuso i dati di traffico del suo portale di punta mettendo in evidenza il trend negativo.

Nella sfida fra Germani e Portogallo, ad esempio, il traffico del sito è calato di circa il 50%. Solo nell’intervallo del match il flusso ha ricominciato a salire, più velocemente in Portogallo. Quando sembrava che ormai la gara fosse nelle mani dei teutonici, i Portoghesi hanno deciso di consolarsi e infatti il traffico del paese su YouPorn è salito addirittura del 10% rispetto alla media. A sottolineare la tendenza porno post-sconfitta è stata anche la disastrosa partita della Spagna contro l’Olanda, terminata 4 a 0 per gli Orange. I visitatori spagnoli del sito sono incrementati sensibilmente già prima che finisse l’incontro.

L’italia fa invece storia a sé. Durante la partita vinta dagli Azzurri 2 a 1 contro l’Inghilterra la perdita di traffico registrata è stata inferiore a quella durante il campionato di Serie A e a fine incontro l’incremento è stato superiore rispetto alla media nonostante la vittoria. In definitiva, gli italiani  decidono di “premiarsi” concedendosi un po’ di relax extra calcistico invece di continuare i festeggiamenti rimanendo con la testa nel pallone.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

A proposito dell'autore

Marco Locatelli

Marco Locatelli nasce nella bellissima e romantica Bergamo. È un giornalista, appassionato di tecnologia e videogiochi da sempre. Ha iniziato a scrivere di videogiochi nel 2008 per semplice hobby su alcuni siti amatoriali: 4News.it e Iniziopartita.it. Poi, dopo una gavetta di circa un anno, la passione è diventata un lavoro e si è conquistato la possibilità di scrivere, sempre di videogiochi, per realtà professionali come Everyeye.it e Spaziogames.it, due dei maggiori siti di informazione videoludica in Italia. Successivamente ha collaborato con GamesNation.it e Videogame.it, per i quali ha ideato e curato la sezione "videorecensioni". La sua firma è apparsa per un paio di anni anche sulle riviste PSMania 3.0, PlayStation Magazine Ufficiale e PlayGeneration. Negli anni si è specializzato molto in video editing e speakeraggio. Continua a scrivere di videogiochi e tecnologia su Webnews, Gamesnote, l'Eco di Bergamo e, ovviamente, su Webtrek. E lo farà finché a spingerlo sarà la passione.