Mentre molti si aspettavano da Microsoft un suo visore proprietario per la realtà virtuale (in modo tale da competere con i concorrenti Oculus Rift e Project Morpheus di Sony), ben pochi avrebbero potuto predire l’annuncio di HoloLens, in occasione della conferenza di presentazione del nuovo sistema operativo Windows 10 tenutasi lo scorso 21 Gennaio. In parole povere, HoloLens, a differenza dei visori sopra citati, permetterà di accedere a degli ologrammi assolutamente integrati nell’ambiente circostante: non ci sarà più quindi uno stacco netto con la realtà, bensì un’integrazione della realtà con il mondo virtuale.

Alla conferenza di Microsoft è stato inoltre tenuta una dimostrazione in diretta che ha mostrato alcune delle possibilità attuabili con HoloLens e Microsoft Holographic. Molti utenti hanno ritenuto che, dal momento che gli HoloLens sono stati annunciati in occasione della presentazione di Windows 10, non saranno parte integrante del futuro videoludico di Microsoft, e si concentreranno su altri usi. Phil Spencer, a capo della divisione Xbox, ha avuto ovviamente da ribattere e ha dichiarato che i videogiochi sono al centro di ogni nuova tecnologia.

In aggiunta a ciò, il CEO di Microsoft Satya Nadella ha affermato come sia chiaro che i giochi che il pubblico ama si evolveranno in delle esperienze sensazionali quando verranno progettate con l’ausilio di Windows 10 e HoloLens. Il CEO ha colto l’occasione per citare la versione HoloLens di Minecraft, spiegando come sia il primo dei tanti modi possibili di utilizzo di questa nuova tecnologia. Non ci resta che attendere i prossimi mesi per conoscere nuovi progetti sviluppati con HoloLens.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]