OS X El Capitan

OS X El Capitan: tutte le novità del sistema operativo desktop di Apple!

Come sappiamo oggi Apple ha tenuto alle 19:00 il suo annuale evento alla WWDC 2015 dove erano attese importanti novità sia in ambito smartphone che non. La fiera si è aperta con il grande annuncio del nuovissimo OS X soprannominato “El Capitan“, ovvero Il Capitano, nome tutto sommato simpatico. L’aggiornamento in questione di OS X ad ogni modo non stravolge e non porta sostanziali novità, ma si limita a limare le già ottime prestazioni e la stabilità del sistema in generale. Sono state aggiunte inoltre tante piccole chicche tra l’interazione delle applicazioni ed inoltre ora eseguendo delle gesture sul touch pad del Mac si potranno gestire le finestre e disporle in ordine sullo schermo. Arriva poi a sorpresa una nuova funzione che consente il ridimensionamento automatico delle finestre. La beta è disponibile già da oggi. Potete trovare in questa pagina maggiori informazioni: OS X El Capitan, tutte le novità del sistema operativo desktop di Apple.

iOS 9

Apple presenta iOS 9: nuove funzioni ed interfaccia ridisegnata!

L’attenzione subito dopo si sposta su iOS 9 che introduce tante nuove novità. La parte iniziale della presentazione si concentra su Siri, l’assistente vocale di iOS che migliora sotto molti aspetti e diventa ancora più intelligente. Apple dichiara di voler puntare su un tipo di sistema che sia in grado di “capire” quali siano i nostri desideri e quindi di adattarsi a quelle che sono le nostre abitudini. Altre novità riguardano le chiamate, infatti ora se un numero sconosciuto ci chiamerà, Siri cercherà di farsi un idea su chi possa essere controllando le e-mail ed altre applicazioni per eventuali riscontri. Su iOS 9 anche la ricerca Spotlight viene rivista e migliorata di molto. E’ stata inoltre rivista l’interfaccia utente e sono state aggiunte nuove funzioni. Per accedere a Spotlight basterà semplicemente scorrere a destra mentre ci troviamo sulla Home. L’introduzione poi del multitasking (vedi qui maggiori info) è stata una delle novità più attese e acclamate. Attraverso uno slide laterale verranno mostrate le opzioni extra, poi scorrendo verso il basso verrà mostrato un elenco con le applicazioni aperte. Toccando e trascinando le icone inoltre potremmo affiancarle per poter lavorare su 2 applicazioni contemporaneamente. In ogni caso la funzione è compatibile soltanto con iPad Air 2, ma il tutto sembra veramente ben gestito. La prima beta per gli sviluppatori sarà accessibile subito dopo il Keynote, mentre una beta pubblica sarà disponibile a Luglio. Il nuovo aggiornamento completo invece è atteso per l’autunno sicuramente con i nuovi iPhone.

Apple Maps

Novità anche per la sezione di Mappe Apple che vedono una mappatura più completa ed indicazioni più precise. Inserite tantissime altre informazioni a schermo, infatti ora l’utente potrà avere sempre sotto controllo le informazioni del traffico, dei vari trasporti pubblici con orari di partenza e di percorrenza e via discorrendo.

WatchOS 2.0

Apple Watch.

Apple sposta l’attenzione dopo aver parlato di iOS e di tutte le applicazioni correlate sul suo sistema operativo per Apple Watch. Nel nuovo aggiornamento di WatchOS sono state inserite diverse funzionalità, molte delle quali davvero attese dagli utenti. E’ stata inserita la possibilità di modificare gli sfondi, anche automaticamente, inserite varie applicazioni per gestire gli appuntamenti, controllare le nostre e-mail, il nuovo assistente per il fitness e la sveglia intelligente. Il nuovo sistema di pagamenti Apple Pay inoltre verrà nativamente supportato da Apple Watch. Maggiori informazioni in questo articolo: Apple rivela WatchOS e introduce le app native.

Apple Music

Music.

Poco prima di concludere la presentazione come ormai solita abitudine di Apple compare a schermo il famoso “One more thing…” e Tim Coock annuncia Apple Music. Si tratta sostanzialmente di una applicazione per lo streaming musicale targata Apple, e si era già parlato della sua esistenza qualche mese fa in rete. Sostanzialmente Apple Music si basa sulle stesse fondamenta dei competitors. Interessanti invece le funzioni “speciali” di cui godrà il servizio che permetterà di ascoltare le stazioni radio Beats1 che sono basate su playlist create dai D.J. più famosi. Dal 30 giugno partirà il servizio con 2 tipi di abbonamento: 9.99 $ per l’abbonamento ad uso singolo, 14.99 $ per l’abbonamento familiare fruibile fino a 6 persone. Disponibile anche su Android dal prossimo autunno. Maggiori informazioni in questo articolo: Apple Music arriverà su Android entro la fine dell’anno.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]