E’ terminata l’epoca in cui per ascoltare una canzone bisognava inserire la monetina nel jukebox al bar o il 33 giri nel grammofono. Ed è finita anche quella degli stereo, delle musicassette, delle radio enormi anni 80, dei lettori CD ROM e perfino dei walkman, fino ad arrivare ai lettori USB. Gli smartphone di oggi sono diventati dei veri e propri lettori multimediali. E’ infatti sensibilmente calato il mercato dei lettori MP3 e degli iPod da quando sono stati lanciati sul mercato i primi smartphone Android, Windows Phone e gli iPhone di Apple. Nella generazione dei vecchi cellulari i lettori MP4 e MP3 andavano molto di moda perchè allora i telefoni servivano per contenere qualche foto, qualche applicazione e qualche canzone, non decine e decine di GB di musica. Ma adesso negli smartphone è aumentata la memoria interna a tal punto da contenere discografie musicali intere, e non c’è più bisogno di uno storage a parte per ascoltare rock, pop, disco o qualsiasi altro genere in modo completo.

Ma ci sono anche tanti altri fattori che hanno spinto gli utenti ad optare per i migliori smartphone economici e top di gamma come all in one per ascoltare musica oltre alle altre operazioni come leggere e-mail, navigare in internet con il browser e così via. Uno è il fatto che è stato adottato da ormai quasi tutte le case produttrici il jack da 3,5 mm standard, che ha fornito la possibilità agli audiofili e non di collegare tutti i tipi di cuffie ai telefonini. Dalle in ear come gli auricolari alle più grandi cuffie da gaming, cuffie da studio e around ear come le Beats, Sennheiser, Sony e tante altre. Ed anche a livello software, soprattutto nel sistema operativo Android, a partire da Android Jelly Bean e KitKat fino ad arrivare agli ultimi Lollipop e Marshmallow, il comfort con cui si può ascoltare musica è immenso.

Su Google Play Store non ci sono solamente tanti album musicali di ogni genere da scaricare a poco prezzo, ma anche tante applicazioni APK per personalizzare la propria esperienza nell’ascoltare musica. Ma quali saranno i migliori music player in circolazione per il robottino verde? Ce ne sono davvero tanti e scegliere il miglior player Android non è facile. Dopo avervi mostrato la guida all’acquisto delle migliori cuffie e dopo avervi illuminato su quali siano i migliori browser Android, vi presentiamo la guida sulle migliori app per ascoltare musica su Android.

Migliori app per ascoltare musica su Android: Poweramp

ascoltare musica

Poweramp è un player a pagamento considerato da molti tra quelli più personalizzabili e pieni di risorse in assoluto, nonchè uno dei più apprezzati. Un grande vantaggio è il fatto che dispone di un equalizzatore molto avanzato che ha ben 12 bande da personalizzare oltre alle manopole per volume, alti e bassi. E’ presente anche la possibilità di effettuare automaticamente il download delle cover e dei testi degli album musicali da internet. Ci sono poi tante altre opzioni minori come la possibilità di impostare un timer per fermare la riproduzione e l’opzione per impostarlo al posto della schermata di blocco. Per gli audiofili ci sono poi tante impostazioni avanzate come la dissolvenza incrociata, il missaggio mono, l’espansione stereo e tanto altro. Anche l’interfaccia è davvero molto originale ed intuitiva, con la possibilità di cambiare tema a piacimento.

Migliori app per ascoltare musica su Android: Google Play Music

Google Play Music è l’app gratis per ascoltare musica presente in stock nel sistema operativo Android. Questa applicazione è molto utile per chi non vuole compromettere le prestazioni del proprio dispositivo. E anche per chi vuole avere sempre a portata di mano tutta la musica del mondo oltre a quella nel proprio dispositivo. Infatti con questa applicazione non solo si potrà ascoltare musica propria, ma si potrà anche utilizzare lo streaming per ascoltare musica su internet. E in più è disponibile lo store per acquistare canzoni ed album direttamente dal player. Essendo un’app preinstallata, non è piena di impostazioni riguardo musica e audio come le altre migliori app music player, e questo è l’unico svantaggio. In compenso però sappiamo che Google si prende sempre cura delle proprie app quando mette a disposizione nuovi servizi, quindi negli aggiornamenti futuri questa applicazione potrebbe offrire delle funzionalità uniche. Infine lodiamo anche l’interfaccia molto semplice, minimale e immediata: Google si è riconfermata un’ottima curatrice del design.

Migliori app per ascoltare musica su Android: PlayerPro

ascoltare musica

PlayerPro è un’altra app a pagamento (disponibile in trial) per cui vale del tutto la pena di spendere quei pochi euro che costa. Anche in questa applicazione si ha il vantaggio di poter scaricare in modo immediato la cover degli album ed i testi delle canzoni da internet. Interfaccia grafica egregia e altamente personalizzabile grazie alla possibilità di cambiare temi ed inserire componenti aggiuntivi per la personalizzazione della musica. Inoltre si possono anche modificare i tag delle canzoni, cosa molto importante per chi vuole avere una raccolta ordinata con tutte le informazioni. Anche l’equalizzatore è presente ed è buono, dispone di 5 bande e manopole per i bassi con possibilità di salvare dei preset personalizzati. Inoltre è un’applicazione molto stabile che non si fa mai richiamare sulle prestazioni, e non ha nessuno svantaggio di natura alcuna.

Migliori app per ascoltare musica su Android: n7player

ascoltare musica

n7player è un’applicazione free per ascoltare musica a pagamento che rappresenta il compromesso perfetto tra funzioni e leggerezza grafica allo stesso tempo. L’emblema della prima caratteristica è la presenza di un dettagliato equalizzatore a 10 bande con manopole per alti e bassi, e tante opzioni per customizzare al meglio l’interfaccia. Compresa una originale modalità di visualizzazione che mostra tutti i nomi degli artisti sparsi e facilmente selezionabili. Nonostante tutto ciò l’app si presenta con un’interfaccia molto semplice ed è leggera rendendo l’utilizzo semplice a tutti gli utenti. Anche qui si possono scaricare da internet le cover degli album, ed è possibile sostituire il player alla schermata di blocco. Presenta poi un file manager integrato e la possibilità di modificare i tag delle canzoni, insomma va molto oltre all’essere un semplice player.

Migliori app per ascoltare musica su Android: Musixmatch

Musixmatch è l’applicazione gratuita più fornita in termini di testi per le canzoni, ed è proprio per questo che è nata. Un enorme vantaggio sta nel fatto che  questa app si può sincronizzare con la nota applicazione di streaming musicale Spotify, in modo tale da poterla utilizzare anche per lo streaming più fornito al mondo. Se poi non volete utilizzare l’applicazione come player musicale, c’è anche un’opzione per renderla semplicemente un componente aggiuntivo per ogni altro player allo scopo di mostrare tutti i testi dele canzoni. Un altro importante ed utile punto di forza è anche il fatto che può fungere, come la nota app Shazam, ad identificare i titoli delle canzoni che stiamo ascoltando fuori dallo smartphone, tramite il microfono. Si tratta quindi di un player alternativo con opzioni uniche rispetto agli altri. La pecca è una carenza sul lato della personalizzazione dell’audio (come l’equalizzatore), quindi non è esattamente ciò che cercherebbe un audiofilo.

Migliori app per ascoltare musica su Android: doubleTwist Player

L’importante punto di forza di doubleTwist Player, scaricabile gratis, è il fatto che presenta la possibilità di sincronizzare la musica da PC. La sincronizzazione può avvenire con i PC qualsiasi sistema operativo essi abbiano installato, ed è disponibile sia tramite cavo USB che senza fili con WiFi. Altro vantaggio è la presenza di un’opzione per ascoltare la radio direttamente dall’app, insieme ai podcast che sono registrazioni effettuate dalle radio stesse, magari di trasmissioni o cose simili. Interfaccia anche qui immediata, facile da comprendere e con ogni funzione facilmente accessibile. Unica pecca è la mancanza delle opzioni per personalizzare al massimo l’audio, l’app si limita all’essenziale per ascoltare musica. Ciò va però a favore delle prestazioni con una performance abbastanza fluida.

Migliori app per ascoltare musica su Android: jetAudio Music Player

jetAudio è infine un’altra applicazione alternativa (disponibile gratis e a pagamento con funzioni aggiuntive) votata principalmente alla personalizzazione dell’audio. Presenta un elaborato equalizzatore (con in più dei preset preinstallati) a 10 bande, che diventano 20 nella versione Pro, con la possibilità di aggiungere degli effetti alla musica sotto forma di componenti aggiuntivi installabili tramite acquisti in app. Totale è il supporto ai più comuni formati musicali, con la possibilità di migliorare la qualità dell’audio aggiungendo dei miglioramenti avanzati di vario genere. L’unico svantaggio è che l’interfaccia mentre si sta ascoltando una canzone è molto povera e presenta solo i comandi essenziali. Si può però accedere alle altre opzioni, ma solo aprendo ogni volta delle nuove finestre e menu effettuando un tap sui tasti appositi.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]

  • DKMX

    PlayerPro ha 5 bande nel equalizzatore di default ma con una app (gratis) aggiuntiva di pochi mega il “DSP pack” si ha un nuovo equalizzatore con ben 10 bande e Ability to edit existing presets or create new ones, Preamp control, Audio limiter, Bass boost control, Virtualizer control, Volume balance control, Gapless playback ,Auto and manual crossfade e Replay gain.(tanto per essere pignoli).
    Utilizzo PlayerPro dal mio primo dispositivo android (galaxy next di 6 anni fa) e per me é uno dei player musicali migliori in assoluto!