Android Wear, sistema operativo installato sui migliori smartwatch come Samsung Gear S2, LG Watch Urbane e Asus ZenWatch 2, sta per ricevere un aggiornamento. L’update è stato confermato in via ufficiale da Google e porterà delle deliziose novità in questi orologi, che si avvicinano sempre più a diventare degli smartphone a tutti gli effetti.

La prima novità della nuova versione di Android Wear sarà il supporto agli speaker integrati: sarà possibile, negli smartwatch che montano uno speaker come Huawei Watch, effettuare le chiamate direttamente dal proprio polso, e in più potranno essere utilizzati per ascoltare l’audio in generale.

Altra importante feature implementata su Android Wear sarà la possibilità di inviare messaggi tramite la voce anche con applicazioni di terze parti: attualmente non con tutte, ma con le più importanti. Le app interessate di questa funzionalità per ora sono WhatsApp, Telegram, Hangouts Viber, WeChat e Nextplus.

Non è ancora finita, perchè sul comparto software verranno aggiunte delle nuove gesture. Queste ultime permetteranno di accedere a varie opzioni scuotendo lo smartwatch oppure effettuando delle pressioni rapide o degli swipe. Si potranno quindi aprire e chiudere applicazioni velocemente, ed altro.

Delle indagini condotte recentemente hanno svelato che gli smartphone potrebbero andare in pensione entro 5 anni per essere sostituiti dagli smartwatch. Questo in quanto permettono un’interazione più rapida anche mentre è impegnati. Sarà così?

via

A proposito dell'autore

Michele Ingelido

MICHELE, 22 anni, diplomato in Ragioneria indirizzo Programmatori e laureando all'università nella facoltà di Ingegneria Informatica. Sono un appassionato di tecnologia fin da piccolo a 360 gradi, esperto e ferrato su PC, smartphone, tablet e prodotti tecnologici riguardanti la musica. Raggiungo sempre gli obiettivi che mi prefisso con massima costanza e determinazione, e punto sempre a massimizzare l'aspetto etico e professionale nel mio lavoro al fine di fornire risorse complete e affidabili sotto tutti i punti di vista.

Post correlati