News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Overwatch: diciassettenne sbugiarda chi la accusa di barare

La diciassettenne coreana Geguri della squadra UW Artistan è stata accusata di barare a “Overwatch” dai suoi avversari, annientati dalla sua abilità durante le qualificazioni per la Nexus Cup. Geguri, esordiente nel mondo degli eSport, ha un rapporto tra uccisioni e morti di 6,31 e una percentuale di vittorie dell’ottanta percento con 420 partite giocate [Fonte: PC Games N] ed è una delle migliori giocatrici di Zarya al mondo.

La faccenda è nata sui forum di Inven, dove è iniziata a girare la voce che la precisissima mira di Geguri non fosse totalmente leggitima ma che usasse anzi un qualche genere di autoaim. I membri di una delle squadre avversarie, Dizziness, invece di ammettere di essere stati stracciati da una ragazzina, hanno preferito dar conto a queste ipotesi, minacciarla e accusarla di barare, chiedendo a Blizzard Korea che fosse squalificata e giurando di ritirarsi se le loro accuse si fossero rivelate false. Blizzard è però intervenuta, spiegando che non esistono prove che lei stia barando e Geguri ha dimostrato la sua abilità in uno streaming live di “Overwatch” che vi posto qua sotto.

A seguito della difesa da parte di Blizzard, e dello streaming live di Geguri, l’autore del post originale sul forum di Inven, Ping Ddak, ha scritto un messaggio ufficiale di scuse, e così hanno fatto Raccoon, manager dei Dizziness, che scioglierà la squadra, ELTA (membro dei Dizziness) e anche Strobe (sempre dei Dizziness), che  era arrivato al punto di dichiarare che “Se ci fosse un problema con i nostri sponsor o cose del genere [a causa dell’uso di trucchi da parte di Geguri] potrei arrivare ad andare a casa di Geguri con un coltello in mano. Non sto scherzando”. Sia ELTA sia Strobe lasceranno per sempre il gioco competitivo di “Overwatch”.

[Fonte: Kotaku]