News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Capcom commenta la possibilità di un reboot di Dino Crisis

I fan chiedono da tempo un reboot, un ritorno della serie horror “Dino Crisis” di Capcom e non sono mancate voci a proposito. In una intervista con il Daily Star (non cliccate sul link se siete a lavoro perché le pubblicità del sito sono NSFW) Masachika Kawata, ora produttore per “Resident Evil 7: Biohazard” ma parte della squadra di sviluppo per tutta la serie “Dino Crisis”, ha commentato questa possibilità.

Kawata ha detto che sperava che Capcom avrebbe riportato in vita la serie ma che non è a conoscenza di alcun piano per un reboot di “Dino Crisis”. Capcom è una grande compagnia che si muove in tutto il mondo, ma non sono sicuro che un reboot di “Dino Crisis” potrebbe avvenire senza che Kawata ne sia consapevole. “Penso che sarebbe davvero emozionante creare Dino Crisis con la tecnologia odierna” dice Kawata, specificando che però “che io sappia all’interno di Capcom al momento nessuno sta parlando di farlo”.

Creato da Shinji Mikami e dal resto della squadra di sviluppo di “Resident Evil”, il primo “Dino Crisis” (1999) era in effetti un “Resident Evil” con i dinosauri, un “Jurassic Park” che spingeva sul fattore horror (non certo assente nel film e molto presente nel romanzo originale a dire il vero). Uscito tra “Resident Evil 2” e “Resident Evil 3” “Dino Crisis” rappresentava però anche il primo passo di Capcom verso un horror più incentrato sull’azione, con sfondi tridimensionali e movimenti della telecamera e nemici rapidi, feroci e intelligenti. La serie si concluse nel 2003 con l’esclusiva Xbox “Dino Crisis 3”, ambientato nello spazio e con jetpack e dinosauri mutanti (non sto scherzando).