Doomfist è già disponibile sui server di prova di Overwatch

Doomfist è stato uno dei primi personaggi di “Overwatch” di cui abbiamo sentito parlare. Non si tratta in realtà di un unico personaggio, ma di un “titolo” che passa da persona a persona ed è legato al possesso del caratteristico e letale guanto di Doomfist, apparso già nel primissimo cortometraggio di “Overwatch”, quello in cui per la prima volta apparvero Winston, Tracer, Widowmaker e Repear, impegnati appunto a proteggere o a rubare il guanto di Doomfist. Lo metto qua sotto, se volete rivederlo. Ora il terzo Doomfist sta per arrivare in “Overwatch”.

Doomfist è già da ora giocabile nella Public Test Region, cioè nei server di prova (potete accedere gratuitamente, se possedete “Overwacth”, scegliendo “PTR” come server prima di avviare il gioco e aspettando che la vostra versione si aggiorni). Doomfist è un nuovo eroe della classe Attacco, quindi specializzato nel fare danni, e ha una interessante quantità di modi per far male: può colpire a breve distanza con Artiglieria integrata, può scagliare i nemici in aria con Montante, può respingere i nemici indietro con Pugno a reazione (e può superare la barriera di Reinhardt e colpirlo), può causare danni ad area con Impatto devastante (la sua Ultimate) e attirare a sé i nemici con Schianto sismico. E quando infligge danni con abilità genera uno scudo personale temporaneo, che gli consente di mantenersi sempre in mezzo alla mischia e premia il concatenamento di attacchi.

Oltre al cortometraggio animato sulle origini di Doomfist Blizzard Entertainment ha anche pubblicato una presentazione del personaggio, della sua storia e del suo stile di gioco, raccontati da Jeff Kaplan (direttore di “Overwatch”). Doomfist è uno dei capi dell’organizzazione terroristica Talon, come Reaper, un membro del consiglio che la dirige. Doomfist ha una visione positiva di guerre e conflitti: è grazie a loro che l’umanità si rafforza. Ma naturalmente Overwatch non la pensa come lui.