Ghost War sarà la modalità PvP di Ghost Recon Wildlands

Una delle caratteristiche più attese dai giocatori di “Tom Clancy’s Ghost Recon Wildands”, la modalità PvP, sta finalmente per arrivare nel gioco, anticipata da una fase beta. La modalità PvP di “Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands” si chiama “Ghost War” e la sua beta arriverà nel gioco “nei prossimi mesi” (ancora non abbiamo date precise) prima di essere implementata nella sua versione definitiva durante l’autunno. L’aggiornamento che porterà “Ghost War” in “Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands” sarà gratuito per tutti i giocatori su tutte le piattaforme.

In “Ghost War” due squadre di quattro giocatori si scontrano in un deathmatch a squadre, sfruttando le varie tattiche e ricoprendo i vari ruoli visti nella campagna single player e coop del gioco base. Ubisoft promette mappe varie ed estese e persino nuovi elementi di gameplay pensati per lo sparatutto PvP come un’apposita meccanica dedicata al fuoco di copertura e un nuovo sistema di segnalazione dei rumori (potete vedere le due meccaniche brevemente in funzione nel trailer di presentazione di “Ghost War”, qua sotto).

Rispetto al gameplay di “Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands” base, però, quello di “Ghost War” sembra più incasellato, meno libero. “Le squadre sceglieranno da un elenco di classi diversificate che soddisfano diversi ruoli sul campo di battaglia e navigheranno grandi mappe aperte [basata sui luoghi della campagna principale] per sconfiggere i loro nemici.” La modalità sembra quindi nettamente divisa dall’esperienza principale, con nuove mappe indipendenti solo basate sulla Bolivia di “Tom Clancy’s Ghost Recon Wildlands” e classi specifiche (forse con un loro sistema ulteriore di progressione?).