Dishonored La morte dell’Esterno sarà una fine e un possibile inizio per Dishonored

Durante l’E3 2017 Bethesda Softworks ha presentato nella sua conferenza i piani futuri di Arkane Studios con la serie “Dishonored”. Mentre ci aspettavamo una serie di DLC per “Dishonored 2”, come accaduto in precedenza col primo episodio, è stato invece annunciato “Dishonored: La morte dell’Esterno”, un nuovo videogioco standalone che continuerà la storia di “Dishonored 2” seguendo uno dei suoi personaggi secondari ma non avrà bisogno di “Dishonored 2” per essere giocato e, anzi, cerca di essere anche un punto di partenza per i nuovi giocatori oltre che la fine dell’arco narrativo dedicato all’omicidio di Jessamine Kaldwin e iniziato con “Dishonored”. Aspettiamoci qualcosa di diverso in “Dishonored 3”.

Come nei DLC di “Dishonored” il protagonista è Daud, mercenario personalmente responsabile della morte dell’Imperatrice Jessamine Kaldwin e del rapimento di Emily, in “Dishonored: La morte dell’Esterno” la protagonista è Billie Lurk, già incontrata in “Dishonored” e poi nuovamente in “Dishonored 2” senza un occhio e un braccio e col nome di Meagan Foster. Billie Lurk è la socia di Daud stesso, ma dopo gli eventi del primo gioco e dei suoi DLC la sua vita ha preso una strada diversa che la ha infine portata a diventare una dei più importanti alleati di Corvo Attano ed Emily Kaldwin in “Dishonored 2”, in cui è il capitano della nave usata dai protagonisti come base durante il loro viaggio a Karnaca. In “Dishonored: La morte dell’Esterno” Billie Lurk torna da Daud con occhio e braccio artificiali (questo suggerisce quale finale di “Dishonored 2” sia considerato canonico) e con un obiettivo: uccidere l’Esterno, l’uomo divenuto divinità e ora avatar della caotica dimensione dell’Oblio da cui vengono i poteri sovrannaturali sfruttati dai personaggi del gioco.

Nel filmato che vedete qua sopra, diffuso recentemente da Bethesda Softworks, il direttore creativo Harvey Smith presenta “Dishonored: La morte dell’Esterno” e il mondo del gioco a chi ancora non conosce la serie. Ma se non la conoscete io vi consiglio anche di recuperare “Dishonored 2”, perché è uno dei migliori videogiochi usciti nel 2016. Bethesda ha anche pubblicato un nuovo video di gioco da “Dishonored: La morte dell’Esterno” (Billie Lurk sarà nuovamente doppiata, nella versione originale, da Rosario Dawson, ma vi consiglio di giocarlo col doppiaggio italiano, nettamente migliore). Bella scelta per la canzone, comunque.

“Dishonored: La morte dell’Esterno” promette di riproporre il gameplay tipico della serie di Arkane Studios: tante missioni in livelli intricati attraversabili e risolvibili in vari modi sfruttando armi, poteri sovrannaturali e utili oggetti e subendo le conseguenze delle proprie decisioni, degli omicidi compiuti e della gentilezza mostrata. “Dishonored: La morte dell?Esterno” arriverà su PlayStation 4, Xbox One e PC il 15 settembre 2017 e costerà solo €30 (aspettatevi naturalmente un gioco più breve di quanto visto in “Dishonored 2”).