Fantasy Strike avrà un secondo fine settimana gratuito

Sirlin Games ha annunciato un secondo fine settimana di gioco gratuito per il suo picchiaduro “Fantasy Strike”. “Fantasy Strike” è un’opera di David Sirlin, giocatore professionista di picchiaduro e designer responsabile per “Super Street Fighter 2 Turbo HD Remix” del 2008, una versione completamente ribilanciata di “Super Street Fighter 2 Turbo” con anche grafica in alta definizione. Sirlin è anche il creatore del gioco di carte “Yomi”, una versione cartacea (anche se ne esiste pure un’edizione digitale) proprio di un videogioco picchiaduro. “Yomi” è pensato per dare la possibilità di provare il gameplay di un videogioco di combattimento a chi non ha la destrezza di mano necessaria e “Fantasy Strike” vuole portare questa accessibilità dove è più necessaria: nel videogioco picchiaduro vero e proprio.

fantasy-strike
Rispetto a questa configurazione di tasti nella build attuale è presente anche un tasto apposito per le prese, che non vengon più fatte con attacco+movimento.

Togliendo le lunghe combinazioni di tasti e mantenendo solo le meccaniche fondamentali e definite proprio da “Super Street Fighter 2 Turbo” (super mosse comprese), Sirlin ha creato con “Fantasy Strike” un picchiaduro pensato per essere giocabile da tutti, per incoraggiare nuovi giocatori ad avvicinarsi al genere. Ogni personaggio ha per esempio solo quattro mosse speciali, mosse speciali che possono esser fatte semplicemente premendo a terra o in aria uno di due tasti dedicati, e due super mosse che possono esser fatte semplicemente premendo a terra o in aria il tasto della super mossa. Tolta la barriera tecnica, la necessità di riuscire a eseguire le mosse e di sapere perfettamente come farle, i nuovi giocatori possono sperimentare il vero cuore di un’esperienza picchiaduro competitiva: il tempismo, la capacità di capire e prevedere l’avversario, la capacità di concatenare attacchi quando possibile e ritirarsi quando il rischio è troppo elevato.

“Fantasy Strike” sarà giocabile gratuitamente dalle otto di sera dell’11 agosto 2017 sino alle nove di mattina del 15 agosto 2017. La demo gratuita permetterà di sperimentare tutto ciò che è attualmente presente nella versione pre-alfa del gioco, cioè otto dei dieci personaggi previsti (sono anche i dieci personaggi della prima edizione di “Yomi”) e quattro diverse ambientazioni (che comunque han solo valore estetico), modalità arcade e scontri in multiplayer locale e online. Vi consiglio davvero di provare “Fantasy Strike” se amate i picchiaduro o se non vi siete mai avvicinati al genere timorosi della vostra abilità o del troppo tempo necessario per iniziare anche solo a capire come fare le necessarie mosse speciali. È anche particolarmente comodo da giocare con la tastiera, quindi potrete combattere anche se non possedete un gamepad, praticamente necessario per qualsiasi altro picchiaduro. Potete scaricare le versioni demo di “Fantasy Strike” da questo link (ma non funzioneranno sino all’inizio del periodo gratuito). Se avete già giocato al precedente fine settimana gratuito di “Fantasy Strike” troverete inoltre il gioco già molto cambiato, con movimenti più rapidi, un nuovo sistema per le prese, nuove animazioni e personaggi ribilanciati.

“Fantasy Strike” sta inoltre cercando finanziamenti sulla piattaforma di crowdfunding Fig e, dopo circa metà della sua campagna, ha sinora raccolto soilo il 17% del necessario. Come ho scritto nella mia anteprima dal primo weekend gratuito, considerando lo stato della sua versione pre-alfa (è già più definito e funzionante di come molti giochi escono dalla beta e finiscono in vendita) e dell’importanza di avere un gioco del genere sul mercato vi suggerisco davvero di contribuire alla sua realizzazione se siete interessati al gioco e a questo esperimento per rendere il picchiaduro più accessibile. “Fantasy Strike” uscirà nel 2018 su PlayStation 4, Windows e Mac.