HTC, già finito l’effetto benefico di U11: conti di nuovo in rosso

HTC ha reso noti i risultati finanziari di luglio e sembra proprio che l’effetto benefico portato da HTC U11 sulle finanze sia finito. Il nuovo top di gamma ha riscosso ottimi consensi durante le prime fasi di disponibilità commerciale, ma ora che è passata un po’ di acqua sotto i ponti, questo “effetto bolla” sembra essersi esaurito: il fatturato dell’azienda è in calo del 10% rispetto al mese precedente e del 2% inferiore rispetto a quanto si era registrato nel luglio dello scorso anno.

C’è da dire comunque che i dati finanziari di luglio 2017 restano tra i migliori dell’anno e che nel 2016, HTC, poteva fare affidamento su una line-up più ampia e quindi più in grado di portare su l’asticella delle vendite. Insomma, guardando la situazione da questa prospettiva si possono trarre due conclusioni: la prima è che HTC U11 è servito molto ad HTC per rilanciare il proprio brand, e la seconda è che la casa taiwanese deve ora mettere mano su un nuovo prodotto di alta qualità che tenti quanto meno di replicare il contributo dato da U11.

In ogni caso la società ha da poco lanciato la variante da 128GB del suo flagship, per cui è probabile che questa versione darà i suoi benefici sui conti di agosto. Una panoramica precisa della situazione l’avremo comunque a fine anno, con la pubblicazione dei dati del secondo semestre finanziario.

fonte htc source