Samsung Galaxy S9 Plus, prima apparizione su GeekBench con Exynos 9810

Un benchmark ad almeno quattro mesi dall’uscita di uno smartphone non può fornire di certo dati estremamente attendibili, ma è degno di nota il primo avvistamento di Samsung Galaxy S9 Plus su GeekBench. Insomma, all’ondata di rumors sul primo top di gamma del 2018 che lancerà il produttore coreano (indiscrezioni che si sono concentrate per il momento più sull’aspetto estetico del terminale) si aggiunge un primo test che comunque va “interpretato”.

samsung galaxy s9 plus geekbench

L’aspetto più interessante è ovviamente la presenza a bordo del nuovo SoC, l’Exynos 9810, equivalente dello Snapdragon 845 che invece – come da consuetudine – sarà riservato per le unità destinate agli Stati Uniti. I punteggi ottenuti sono bassissimi: 1191 in single-core, 3835 in multi-core. L’unica spiegazione plausibile è che, riprendendo anche un “percorso” fatto in passato con altri top di gamma, per ora si stia testando il Samsung Galaxy S9 Plus in modalità “risparmio energetico” al massimo delle sue possibilità, limitando quindi fortemente l’attività del SoC. Non può che essere questa la spiegazione, considerato anche che il device analizzato è di certo un prototipo (la produzione di massa comincerà a dicembre).

Lo stesso vale per la quantità di RAM segnalata, 4 GB. I rumors parlano di Samsung Galaxy S9 con 6 GB di memoria virtuale, possibile che quest’unità non sia stata montata con alcuni dei moduli più costosi che caratterizzeranno lo smartphone.