Shenmue protagonista di una guida turistica di Yokosuka

Una iniziativa davvero interessante da parte della città di Yokosuka e dell’assocazione locale per la promozione del turismo (in pratica, della sua Pro Loco): una guida turistica realizzata in collaborazione con Sega e dedicata al rapporto tra la città e il videogioco “Shenmue”, uscito nel 1999 per Dreamcast, tentativo di creare un mondo realistico e dinamico e uno dei primi esperimenti nel videogioco open-world che diventerà col tempo uno dei principali generi dell’industria videoludica.

La guida si chiama “Shenmue Capitolo Uno: La guida ai luoghi sacri di Yokosuka” ed è disponibile, in formato fisico e digitale, a partire dal 3 dicembre 2017. Se capite il giapponese potete trovarla sul sito di CocoYoko, dove viene promessa anche una futura versione in lingua inglese. Siccome “Shenmue” è ambientato nel 1986 la guida si concentra proprio sulla riscoperta di quella che era Yokosuka negli anni Ottanta, o almeno di quello che ancora oggi rimane a testimonianza di quel periodo storico.

Con il Kickstarter di “Shenmue 3”, un’iniziativa di finanziamento diffuso di grande successo, sembra che il gioco e l’area in cui è ambientato siano tornati popolari, e proprio per sfruttare questa nuova popolarità nascerebbe la nuova guida. “Shenmue 3” non è però sviluppato o prodotto da Sega: i primi due episodi della serie furono costosissimi, soprattutto rispetto ai budget dell’epoca, e non ebbero un sufficiente successo commerciale, ma l’autore originario Yu Suzuki ha ottenuto dalla compagnia la licenza per poter continuare la storia, interrotta ormai da sedici anni, e il gioco sta venendo prodotto da Deep Silver. Non so se questo interesse, tutto locale, alla serie possa incuriosire Sega e convincerla a investigare meglio, in futuro, le potenzialità di “Shenmue” in un’epoca in cui l’open-world è diventato la norma. Ogni tanto si accenna alla possibilità di una versione HD del primo gioco…

fonte Shenmue500k