Sea of Thieves avrà micro-transazioni ma non loot box

Microsoft vede il suo futuro nella creazione di giocoservizi, videogiochi supportati nel tempo e ugualmente monetizzati nel tempo grazie a sistemi di micro-transazioni, a DLC o a entrambi. Sea of Thieves di Rare è la prima opera prodotto da Microsoft a indirizzarsi veramente verso il game-as-a-service e, per questo motivo, a un certo punto riceverà un suo sistema di micro-transazioni.

Durante i primi mesi dopo il lancio Sea of Thieves non avrà un suo negozio in-game in cui spendere valuta reale e Rare si concentrerà sul perfezionare l’esperienza di gioco, ma dopo questo periodo sarà rilasciato il primo grande aggiornamento di Sea of Thieves e con questo aggiornamento arriverà il negozio premium e arriveranno le micro-transazioni.

“Quando ci muoveremo a supportare il gioco come servizio, penso che accadrà dopo uno o due mesi dal lancio, penseremo al nostro primo grande aggiornamento con nuovi obiettivi da aggiungere, nuove ricompense e altra roba” spiega il produttore esecutivo Joe Neate a PCGamesN. Mentre i nuovi contenuti saranno gratuiti per tutti i giocatori (Rare non intende dividere l’utenza di Sea of Thieves dando per esempio accesso a zone diverse a diversi giocatori in base a quanto spendono) ci sarà comunque il modo di spendere denaro reale nel gioco.

Rara assicura che queste spese aggiuntive “non avranno effetto sul potere [dei personaggi] e non avranno effetto sulla progressione. Saprai cosa stai comprando, comprerai un oggetto specifico”. Con questa ultima frase intende dire che non ci saranno loot box e i giocatori non spenderanno denaro scommettendo sulla possibilità di vincere l’oggetto che vogliono ma semplicemente compreranno quello che vogliono comprare e questo avrà solo effetti estetici.

Sinora è annunciata la possibilità di acquistare pet, animali da compagnia che interagiranno con il giocatore e con il resto della ciurma. Alcuni di questi pet saranno guadagnabili anche solo giocando, ma Rare non vuole usare espressioni abusate come “potete guadagnare qualsiasi cosa solo giocando” anche se poi questo vuol dire dover farmare per ore. Alcuni pet potranno essere guadagnati così, ma sostanzialmente saranno bonus estetici da acquistare con micro-transazioni.

Sea of Thieves uscirà per Windows 10 e Xbox One il 20 marzo 2018.

fonte PCGamesN
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.