Google Duo: cos’è e come funziona

Hai mai sentito parlare di Google Duo? Se non ti viene niente in mente o ti sfugge questo nome, allora sei nel posto giusto. La nostra guida verterà proprio su una delle tante app targate Google, spiegandoti cos’è e come funziona, in maniera molto semplice, senza andare troppo nel tecnico o usare parole per chi è già esperto.

Del resto, sarebbe davvero un peccato non sfruttare le potenzialità che offre Google Duo poiché, soprattutto se devi sentire un amico che abita lontano, anche fuori dall’Italia, può essere davvero molto utile.

Sei curioso di capire di cosa si tratta? Continua a leggere e scoprirai davvero tutto!

Google Duo cos'è e come funziona

Cos’è Google Duo

Partiamo subito dritto: cos’è Google Duo? È un’app, scaricabile ovviamente su GooglePlay, che ti permette di fare chiamate e videochiamate in maniera gratuita, a patto che tu abbia una semplice connessione dati o utilizzare il wifi.

Un particolare molto importante è l’ottimizzazione per connessioni lente: quindi, anche se fai una videochiamata, puoi stare ore al telefono senza preoccuparti di consumare tanti GigaByte. La sua interfaccia è molto intuitiva e semplice, quindi in pochissimo avrai subito dimestichezza.

Ti assicuriamo, inoltre, che le videochiamate sono di altissima qualità ed è utilizzabile anche da dispositivi con sistema operativo iOS. Ovviamente, se il video non è disponibile puoi effettuare una chiamata ‘semplice’. Interessanti sono, inoltre, due caratteristiche. La funzione ‘Toc toc’ ti permette di avere un’anteprima del video di chi ti sta chiamando e, quindi, capire subito l’ “atmosfera’ in cui si terrà la videochiamata (puoi comunque disattivarla, andando nelle ‘Impostazioni’ che si trovano all’interno del menù cliccando sui tre punti in alto a destra) mentre, se chiami una persona e non hai risposta, puoi lasciare un videomessaggio, come se fosse una (videosegreteria). Ovviamente, come fa anche Skype, puoi avviare delle conversazioni di gruppo.

Andiamo a vedere, ora, come utilizzarlo.

Cos'è Google Duo

Come funziona Google Duo

Una volta spiegato cos’è Google Duo, ti spieghiamo ora come funziona. Una volta che hai installato l’app, devi associarlo a un numero di telefono. Prima peculiarità: per avviare una chiamata su Google Duo è necessario che entrambi, mittente e destinatario, devono avere Google Duo installato. Altrimenti non può funzionare.

Altra cosa: per usare Google Duo, devi necessariamente dare dei permessi, in particolare per l’accesso al microfono, alla fotocamera e ai contatti che hai in rubrica per far partire la sincronizzazione. Ancora: puoi chiamare chi vuoi anche se tu hai uno smartphone Samsung e lui un Huawei, o viceversa. Lo smartphone non influisce ai fini del funzionamento di Google Duo.

A questo punto, è necessario entrare nel vivo spiegando passo passo come attivare una videochiamata con Google Duo.

Come funziona Google Duo

Come funziona Google Duo: le chiamate

Google Duo ti ha incuriosito e quindi l’hai fatta installare anche a un tuo amico e volete provarla subito. Una volta che hai scaricato l’app, ti ritroverai un’interfaccia minimal ma molto efficace. Avrai, infatti, per il momento solo tre voci. Dai un’occhiata in basso e capirai: a sinistra c’è l’icona della cornetta per cominciare una chiamata semplice, al centro c’è la call to action di colore blu dalla scritta ‘videochiamata’ mentre a destra c’è un cerchio con un puntino in basso di colore rosso.

Cominciamo da destra, quindi dal messaggio. Hai presente le stories di Instagram? Ecco, il procedimento è simile. Non solo perché dura 24 ore e poi automaticamente si cancella ma è generalmente verticale e ha tantissimi effetti: non quanti quelli del social network di Zuckerberg ma, comunque, fanno la loro figura. Puoi anche inviare gli audio messaggio che sono semplici messaggi vocali stile WhatsApp.

La videochiamata, che poi è il punto forte di Google Duo, si avvale di quattro funzionalità. Puoi attivare o disattivare l’opzione ‘Luce scarsa’, da usare in base all’ambiente in cui ti trovi e all’illuminazione. Magari se fai videochiamate di notte è preferibile attivarla, in caso contrario la disattivi. Se ci fai caso, ci sono delle rotelle: se clicchi, praticamente ruoti il video passando da visualizzazione anteriore a posteriore, o viceversa. Se hai necessità di non far nulla al tuo interlocutore, puoi disattivare il microfono con un semplice click, andando sull’icona del microfono stesso. Infine (ma qui non è difficile da capire) se clicchi sul pulsante rosso, termini la videochiamata. Ovviamente, puoi tranquillamente ingrandire il riquadro del video.

L’ultima funzionalità è quella che trovi a sinistra. Si tratta della telefonata classica: se con il dito trascini l’icona verso sopra accetti la telefonata, verso il basso la rifiuti.

Potrebbero interessarti anche questi articoli!

Prima di chiudere il paragrafo, ti spieghiamo un’altra funzionare: bloccare i contatti, come fai ad esempio su WhatsApp. Vai nelle ‘impostazioni’ digitando sui tre pallini a destra, seleziona il contatto e, poi, puoi bloccarlo. Nelle impostazioni hai l’opportunità di fare tantissime cose, come disattivare il ‘Toc Toc’ (di cui ti abbiamo parlato prima), scegliere quando ricevere le modifiche o, se hai la batteria scarica o pochissimi MegaByte disponibili, attivare l’opzione di ‘Risparmio dati’.

Come funziona Google Duo le chiamate

E tu, conoscevi già l’app di Google Duo e volevi semplicemente saperne di più oppure è stata una novità? Provala e facci sapere come ti sei trovato. La tua esperienza può essere importante anche per aggiornare questa guida o raccontare qualche funzionalità ‘nascosta’ che sei riuscito a trovare. Del resto, il mondo del web è fatto anche di condivisione delle conoscenze.

E se usavi un’altra app simile, puoi anche scriverci le differenze che hai trovato!

 

 

Potrebbe piacerti anche