5 piccoli trucchi per risparmiare sulle cartucce

Risparmiare sulle cartucce si può

Che sia per lavoro, studio o altre esigenze, la stampante è diventato un dispositivo essenziale, presente negli uffici e in quasi tutte le case e, benché sia estremamente utile, è anche costosa.

Le cartucce e i toner hanno spesso un costo molto alto e, se si fa un discreto uso del dispositivo, a lungo andare comincia ad essere una spesa non indifferente.

Molti si chiedono se sia possibile risparmiare sulle cartucce; la risposta è, senza dubbio: .

Ecco, quindi, 5 trucchetti che ti saranno sicuramente utili per risparmiare sull’acquisto di cartucce per stampare.

1- Stampa in bianco e nero

Sembra un consiglio ovvio, ma non lo è.

Quando capita che devi stampare un documento e questo si presenta a colori, fatti questa domanda: è necessario che lo stampi in questo modo o posso farne a meno? Se la risposta è che puoi evitare i colori, hai risparmiato inchiostro e denaro.

Quindi, puoi limitare l’utilizzo dei colori solo alle occasioni importanti.

Infatti, confrontando il costo delle cartucce, quelle che hanno solamente il nero hanno un costo decisamente inferiore.

2- Utilizza font eco-friendly

É un dettaglio a cui pochi fanno attenzione. La maggior parte dei font che imposti in stampa tendono a utilizzare molto inchiostro per poche parole, con la necessaria conseguenza che puoi ben immaginare.

Esistono, però, dei font che ti faranno risparmiare in modo significativo sulle cartucce.

Spranq Eco Sans è uno di questi ed è possibile scaricarlo online. La tecnica utilizzata è l’impiego di puntini per la composizione della lettera, con una significativa riduzione di inchiostro; questo però non compromette la visibilità del documento.

In alternativa, puoi utilizzare anche il font Times New Roman.

3- Stampa solo ciò che serve

Anche questo consiglio sembra banale, ma capita a volte che, dopo aver stampato un documento, non ne utilizzi alcune pagine. Questo porta ad uno spreco di carta e di inchiostro che potresti impiegare in altre stampe necessarie.

Basta poco da dedicare alla selezione e avrai, in primis, aiutato l’ambiente e, in più, risparmiato denaro.

4- Cartucce rigenerate o compatibili e confezioni multiple

Un’alternativa molto valida alle cartucce nuove sono le cartucce rigenerate o anche le compatibili, acquistabili da rivenditori specializzati.

Le prime sono delle cartucce che mantengono il loro involucro originale e vengono ricaricate con l’inchiostro una volta terminato.

Il loro utilizzo ha sicuramente un impatto positivo sull’ambiente in quanto diminuisce i consumo di materiali come la plastica ed hanno, anche, un costo decisamente ridotto rispetto a cartucce nuove.

L’unica accortezza che devi avere è cambiarle dopo un certo numero di utilizzi, poiché con il tempo tendono a rovinarsi e la precisione della stampa viene meno.

Le cartucce compatibili, invece, sono cartucce che non vengono prodotte dall’azienda madre della stampante, ma da terzi. Non riportando il logo originale, dunque, hanno costi decisamente inferiori e permettono di risparmiare una grande quantità di denaro.

Altro trucco per risparmiare è l’acquisto di confezioni multi-pack. Queste sono confezioni che ti permettono di avere 2 o più cartucce ad un prezzo decisamente minore e conveniente rispetto ai pacchi singoli.

5- Toner o cartuccia?

Quando si acquista una stampante i criteri da valutare sono molti, uno di questi è sicuramente la modalità di stampa, se a toner o a cartucce.

Una stampante a cartucce è più indicata se utilizzi molto il dispositivo, se quindi hai la necessità di stampare diversi documenti.

Quella a toner, invece, è la scelta migliore se le tue stampe sono sporadiche.

Le cartucce, infatti, dopo un determinato tempo di inattività, tendono a seccarsi e non sono più utilizzabili. Puoi ben dedurre che non è conveniente gettare cartucce rimaste a metà, in tal caso puoi sempre scegliere una stampante a toner, in cui si può utilizzare la ricarica fino all’ultimo.

Conclusioni

In conclusione puoi vedere che risparmiare sulle cartucce non è difficile, basta solo prestare attenzione a piccoli dettagli che, a lungo andare, fanno decisamente la differenza.

Potrebbe piacerti anche