La carenza di semiconduttori non scomparirà presto.

La richiesta di informazioni (RFI) è stata lanciata a settembre e pubblicata martedì, evidenziando la “tempesta perfetta” di fattori che hanno portato ai problemi di approvvigionamento. Tra questi c’era l‘aumento della domanda di prodotti come le auto elettriche e il 5G, che si trova in più dei migliori telefoni Android oggi rispetto al 2019. Ciò ha comportato un cambiamento significativo a cui il settore non era preparato, in particolare durante la pandemia globale .

Dall’inizio del 2021 sono state messe in atto diverse soluzioni per contribuire a mitigare gli effetti della carenza. Le società di semiconduttori hanno operato a capacità più elevate, hanno aumentato gli investimenti e hanno formato nuove partnership. Ad esempio, Qualcomm ha evidenziato nel 2021 come ha ampliato le sue partnership per assicurarsi di poter soddisfare la crescente domanda di chip 5G.

Samsung ha anche annunciato l’intenzione di costruire un impianto di semiconduttori da 17 miliardi di dollari in Texas, anche se non sarà operativo fino alla fine del 2024 al più presto.

Potrebbe piacerti anche