Apple incrementa gli ordini di chip A18 in previsione dell’elevata domanda di iPhone 16

Si dice che Apple abbia aumentato il suo ordine di chip di prossima generazione da TSMC tra 90 e 100 milioni di unità, a seguito delle crescenti aspettative della domanda per la sua serie iPhone 16.

Si ritiene che il volume iniziale degli ordini di chip dello scorso anno per il lancio della serie iPhone 15 sia stato dell’ordine di 80-90 milioni di unità, suggerendo che Apple prevede una domanda più elevata per i suoi dispositivi nel 2024 nell’ordine di 10 milioni di unità, secondo l’outlet taiwanese CTEE. .

Si prevede che l’arrivo di Apple Intelligence in iOS 18 aumenterà le vendite iniziali dei dispositivi. Uno dei motivi è che Apple Intelligence richiede almeno un iPhone 15 Pro per funzionare, il che significa che i possessori di iPhone 15 e iPhone 15 Plus dell’anno scorso si perderanno le nuove funzionalità AI di Apple a meno che non passino a un iPhone 15 Pro o non ne acquistino uno dei modelli iPhone 16.

L’anno scorso, iPhone 15 e iPhone 15 Plus erano dotati del chip A16 Bionic, lo stesso chip presente nei modelli iPhone 14 Pro, mentre iPhone 15 Pro e iPhone 15 Pro Max presentavano un chip A17 Pro prodotto utilizzando il secondo chip di TSMC. processo di generazione 3nm, noto anche come “N3E”. Secondo TSMC, N3E è meno costoso e ha una resa migliore rispetto alla generazione precedente N3B.

Quest’anno, tutti e quattro i modelli della gamma iPhone 16 dovrebbero utilizzare chip con marchio A18 prodotti utilizzando il processo N3E. Nonostante il passaggio a N3E, è probabile che il chip A18 dell’iPhone 16 e dell’iPhone 16 Plus adotti il ​​design A17 Pro utilizzato nei modelli iPhone 15 Pro. Nel frattempo, iPhone 16 Pro e ‌iPhone 16 Pro‌ Max utilizzeranno probabilmente un chip denominato “A18 Pro”, che potrebbe presentare un motore neurale aggiornato con più core che consente migliori prestazioni di intelligenza artificiale/apprendimento automatico.

I modelli standard di iPhone 16 potrebbero anche essere aggiornati con 8 GB di RAM, rispetto ai 6 GB dei modelli iPhone 15. Ciò vedrebbe tutti e quattro i modelli di iPhone 16 offrire 8 GB di RAM, che Apple ha suggerito sia un requisito minimo per l’esecuzione di modelli con linguaggi di grandi dimensioni (gli algoritmi che alimentano l’intelligenza artificiale) localmente sul dispositivo, piuttosto che nel cloud.

Basandosi sugli anni precedenti, Apple dovrebbe rilasciare la serie iPhone 16 in autunno, intorno a metà settembre. Per ulteriori informazioni, assicurati di controllare i nostri riepiloghi dedicati su iPhone 16 e iPhone 16 Pro .

VIA

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.