Samsung darà il via alla produzione di processori per i suoi clienti, tra cui Apple, Qualcomm e AMD, entro la fine di quest’anno sfruttando il nuovo processo di fabbricazione a 14nm. Ad annunciarlo è stato Kim Ki-nam, presidente della divisione “semiconductor business” del produttore coreano e di System LSI, il quale spiega come l’avvio della produzione dei chipset per Apple permetterà all’azienda di registrare un importante aumento dei profitti. È da sottolineare che il processore Apple A8 utilizzato per iPhone 6 e iPhone 6 Plus è basato su tecnologia 20nm ed è attualmente realizzato da due produttori: la stessa Samsung e la taiwanese TSMC. Stando a fonti vicine a ZDNET Korea, Samsung si occupa del 30 percento del volume dei chipset A8, mentre il resto è commissionato a TSMC.

Le stesse fonti spiegano che il produttore coreano avrebbe già un contratto valido per la produzione della prossima generazione di processori Apple, in particolare il modello A9 basato appunto su fabbricazione 14nm. TSMC, il rivale più importante in questo senso per Samsung, può garantire solamente un processo a 16nm, cosa che pone il gigante coreano in una posizione di evidente vantaggio. L’azienda di Seoul aggiunge che i suoi chip 3D FinFet potranno garantire il 35 percento in più in efficienza energetica, il 20 percento in più in prestazioni e saranno il 15 percento più piccoli rispetto la generazione corrente a 20nm.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]