Dal momento della sua presentazione in occasione del MWC 2015 ad oggi sul Galaxy S6, il nuovo top di gamma Samsung, ne sono state dette davvero tante, anzi tantissime. Infatti, nonostante manchi ancora circa un mese alla commercializzazione del nuovo flagship di Samsung se ne conoscono tutte le caratteristiche tecniche e tutti i dettagli costruttivi. Tuttavia sino ad oggi mancava ancora la possibilità di vedere com’è fatto al suo interno il nuovo smartphone. A fugare ogni dubbio a riguardo ci hanno pensato nel corso delle ultime ore i ragazzi del sito cinese Myfixguide.

Il team di Myfixguideha infatti provveduto a smontare pezzo dopo pezzo il Samsung Galaxy S6. I ragazzi hanno dichiarato che riuscire a portare a termine il teardown non è stato un lavoro particolarmente complesso nonostante la batteria integrata. L’unico vero ostacolo è stato il primo passaggio, il dover rimuovere la cover posteriore che risulta incollata allo chassis tramite adesivo e che implica il dover ricorrere all’impiego di una pistola ad aria calda o a quello di un phon. Dopo aver rimosso la back cover è stato sufficiente sfruttare un piccolo cacciavite per rimuovere la scheda madre.

Dal teardown è inoltre emerso che i due sensori della fotocamera sono fissati da semplici connettori mentre non è ancora ben chiaro come sia stata fissata la batteria alla scocca interna poiché non risultano visibili viti. È tuttavia molto probabile che sotto la batteria sia presente altro adesivo analogamente a quanto fatto, ad esempio, il Nexus 5 e per il Nexus 4.

Via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]