News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

FIFA Ultimate Team: finalmente dimostrato il bug della statistica Alchimia

Da sette anni, da “FIFA 09”, i giocatori sospettano che la modalità “FIFA Ultimate Team” della serie calcistica Eletronic Arts abbia dei problemi, dei bachi. Il problema non è di poco conto, perché la modalità FIFA Ultimate Team, che permette di collezionare carte di giocatori di calcio per creare una propria squadra, ammette l’uso di valuta reale per comprare pacchetti di carte e la modalità, presente in vari giochi sportivi, fa guadagnare a Electronic Arts qualcosa come 650 milioni di dollari all’anno.

L’acquisto è incoraggiato dalla necessità di trovare i calciatori migliori da inserire nelle posizioni giuste e con le migliori sinergie, legate alla statistica “Alchimia” (“Chemistry”, “chimica”). In sostanza, mettendo un calciatore nella giusta posizione e nella giusta situazione (per esempio, con calciatori della sua stessa squadra) la sua statistica Alchimia si alza, e quando Alchimia si alza aumentano anche le altre statistiche. Ma Alchimia, a quanto pare, non funziona come dovuto, svantaggiando quelli che dovrebbero essere i calciatori migliori, cioè i più costosi. Forse è solo una questione di bilanciamento, forse è un baco, ma Electronic Arts non ne ha mai voluto parlare.

Dopo anni di richieste e proteste ignorate dalla compagnia i giocatori hanno provato l’esistenta del bug, o almeno di una meccanica di bilanciamento nascosta. Lo YouTuber RighteousOnix ha fatto un esperimento: ha preso un calciatore base, con una statistica Dribbling bassa. A causa di questa statistica il calciatore in “FIFA 16” non può fare manovre avanzate di dribbling, ma alzando la statistica con l’aiuto della Alchimia, della sinergia con altri personaggi, il calciatore supera il valore di Dribbling richiesto ed effettivamente diventa capace di fare la manovra avanzata. Siccome l’aumento delle statistiche non è mai esplicitamente segnato sulle carte, la presenza di questa nuova abilità di dribbling è il primo modo di misurare l’effettivo miglioramento di una carta grazie a Alchimia.

RighteousOnix ha poi preso un’edizione speciale dello stesso calciatore, dal valore nettamente superiore a quella base (in termini di valuta in-game) e più rara da trovare nei pacchetti. Anche questa versione, pur avendo statistiche migliori di quella standard, ha un valore di Dribbling troppo basso per effetturare la manovra evasiva avanzata, ma stavolta anche aumentando la statistica con l’aiuto di Alchimia il calciatore non riesce mai a utilizzare il dribbling come dovrebbe. Insomma, la variante rara del calciatore, per la quale magari i giocatori hanno speso cifre considerevoli, funziona peggio di quella base e il motivo di ciò non è mai stato diffuso o investigato da Eletronic Arts, sino a oggi.

La compagnia ha infatti rilasciato una dichiarazione a gamesradar, facendo intendere di aver appena scoperto il baco grazie alla comunità dei giocatori (ignorata per 7 anni) e di stare ora investigando. La dichiarazione di Electronic Arts, che parla di “una potenziale incoerenza nel funzionamento della statistica Alchimia”, dimostrebbe almeno che la diminuzione della potenza dei calciatori avanzati non è volontaria.

[Fonte: Reddit]