Smite si espande con Smite Rivals, Smite Tactics e il Pantheon celtico

Il mondo di “Smite”, il MOBA basato sulle mitologie antiche del mondo di Hi-Rez Studios, si sta velocemente espandendo. Durante la sua convention Hi-Rez Expo, Hi-Rez Studios ha ora annunciato “Smite Rivals”, un videogioco PvP per dispositivi mobili, soprattutto per tablet direi, che combina il gioco di carte collezionabili digitali (alla “Hearthstone”) con lo scontro dei MOBA su tre linee con truppe, torri e basi da distruggere. Potete vederne un po’ di gameplay nel trailer ufficiale qua sotto (e notarne la somiglianza con “Clash Royale”).

“Smite Rivals” uscirà free-to-play per PC e dispositivi mobili, sicuramente con un sistema di microtransazioni che permetterà di comprare buste di carte che, dalla descrizione degli autori, serviranno a evocare in battaglia “unità, strutture e incantesimi”. Va notato che Hi-Rez Studios ha già combinato, in modo totalmente diverso, gioco di carte collezionabili e MOBA nel suo sparatutto multiplayer in prima persona “Paladins”, dove le carte diventano i poteri che, livello dopo livello, i personaggi possono acquisire. Anche “Paragon” di Epic Games, un MOBA dalla struttura abbastanza classica anche se influenzato dagli sparatutto in terza persona, usa un mazzo di “carte collezionabili” come set di oggetti da cui il giocatore può scegliere cose comprare durante la partita.

Intanto, è entrato in Beta Chiusa “Smite Tactics”, un gioco di strategia a turni anch’esso legato a “Smite” e anch’esso basato su carte collezionabili. La formula mi ricorda, in questo caso, l’eccellente “Duelyst” (che è free-to-play su Steam e vi consiglio assolutamente di provare). Durante Hi-Rez Expo 2017 è stato anche annunciato un nuovo Pantheon per “Smite”, che accoglierà le divinità celtiche, iniziando da The Morrigan, con un prossimo aggiornamento. The Morrigan avrà il potere di usare l’abilità Ultimate di qualsiasi divinità della partita attuale.