News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Doom insegna che Gesù ci ama mentra la dance italiana arriva in Prey

Simboli satanici, messe nere che evocano demoni, sacrifici umani. Il pubblico collega la serie di sparatutto “Doom” a cose di questo genere e la colonna sonora metal ed elettronica creata da Mick Gordon per il “Doom” uscito nel 2016 per PC, PlayStation 4 e Xbox One è piena di tali riferimenti. Alcuni di essi sono già stati trovati: analizzando lo spettrogramma delle tracce di “Doom” sono visibili pentacoli e il numero “666” nascosti tra le frequenze. Un easter egg dei cinque inseriti da Gordon non era stato però ancora scoperto.

Secondo una vecchia teoria risalente agli anni 70 nei brandi rock e pop (e poi in quelli metal) si nascondono messaggi subliminali satanici che possono essere compresi solo ascoltando il brano al contrario ma che il cervello comunque registra e di cui le persone, attraverso ascolti ripetuti, diventano schiave. Ecco, Mick Gordon ha nascosto in questo modo un messaggio all’interno di una delle tracce della colonna sonora di “Doom”, solo… non è un messaggio satanista.

Come potete ascolare nell’articolo originale di PC Gamer, che era presente alla conferenza di Gordon, ascoltando a rovescio una delle tracce di “Doom” un sibilo demoniaco e inquietante rivela un terribile messaggio segreto: “Jesus loves you”. “Gesù ti ama”.  Scusa Gesù, ma sono impegnato. Mick Gordon sta ora lavorando alla colonna sonora di un altro gioco fantascientifico prodotto da Bethesda: “Prey” di Arkane Studio. Il risultato, da quanto posso giudicare dalla prima traccia rilasciata (“Everything Is Going to Be Okay”), è totalmente diverso da quello di “Doom”, più adatto a un esplorativo in prima persona ma anche influenzato dalla dance italiana anni Ottanta. Secondo Gordon questa traccia, brano iniziale del gioco, è pensata però per disorientare il giocatore, per farlo sentire potente, ottimista e al sicuro, diversamente da come si sentirà poi per il resto di “Prey”, che uscirà il 5 maggio per PC, Xbox One e PlayStation 4.