Phantom Dust esce oggi gratuitamente su Xbox One e Windows 10

Microsoft ha annunciato che l’atteso remaster di “Phantom Dust” sarà disponibile da oggi per Xbox One e Windows 10. “Phantom Dust” sarà inoltre gratuito, per sempre, come regalo a tutti gli utenti dell’Universal Windows Platform, la piattaforma che riunisce sia le console di ultima generazione (Xbox One, Xbox One S e entro fine anno Project Scorpio) sia computer che montano Windows 10. Supporterà anche Xbox Play Anywhere: un singolo utente potrà giocarlo alternando Xbox One e Windows 10 continuando sempre la stessa partita.

L’uscita è stata rivelata da Aaon Greenberg, che si occupa della promozione di Xbox, in un cinguettio su Twitter. “Phantom Dust”, supervisionato da Yukio Futatsugi (“Panzer Dragon”), uscì nel 2004 per Xbox ed è un videogioco di azione/avventura basato sulle meccaniche degli sparatutto in terza persona e dei giochi di carte collezionabili. Fu pensato per promuovere Xbox in Giappone, un mercato dove la console Microsoft è tuttora quasi inesistente, e nonostante le reazioni positive della critica non fu un grande successo dal punto di vista commerciale, diventando nel tempo il tipico videogioco di culto.

Il remaster di “Phantom Dust” è atteso da anni e il primo annuncio di un ritorno di “Phantom Dust” lo avemmo durante l’E3 del 2014. Questa versione di “Phantom Dust” doveva essere realizzata da Darkside Game Studios ma fu poi cancellata a causa del comportamento di Microsoft, che aumentava di continuo le richieste negando agli autori denaro aggiuntivo per realizzarle: inizialmente il gioco doveva essere solo mulktiplayer, poi fu aggiunta una campagna, poi Microsoft realizzò a sorpresa il video di presentazione per l’E3 senza avvertire lo studio e imponendo con quel video stesso un nuovo stile grafico al gioco… Lo studio dovette concentrare tutte le sue forze per lavorare su “Phantom Dust”, e quando Microsoft negò un aumento dei fondi Darkside dovette chiudere licenziando tutto il suo personale [Fonte: Kotaku].

La versione di Darkside era un reboot in chiave soprattutto multiplayer, mentre il gioco in arrivo è un remaster del gioco originale aggiornato alle necessità dell’era del “gioco come servizio” e con alcuni cambiamenti nel gameplay (per esempio, nella campagna single-player dovrebbe essere possibile costruire il proprio “mazzo” di abilità prima di quanto accadesse nella versione originale). Questo remaster, realizzato senza aver accesso al codice originale del gioco e quindi dovendo hackerare il gioco stesso, girerà a 1080p su Xbox One, sino a 4K su PC e avrà una risoluzione di 16:9. Alla formula free-to-play si accompagnerà un sistema di micro-transazioni che permetteranno di velocizzare la progressione e facilitare il multiplayer e  ci saranno DLC gratuiti e a pagamento.

fonte Twitter