Ci risiamo, stavolta è un Samsung Galaxy S7 Edge a prendere fuoco!

A pochi giorni di distanza dall’episodio (che per il momento è l’unico di questo genere,meglio sottolinearlo), che ha visto protagonista un Samsung Galaxy Note 9 vittima di “auto-combustione” (clicca qui per saperne di più), l’azienda coreana deve fare i conti con un nuovo caso “scottante”.

Dal Marocco arriva la storia di un uomo che ha visto andare a fuoco, sotto i suoi occhi, un Samsung Galaxy S7 Edge. Il malcapitato aveva estratto il device dalla tasca posteriore dei suoi pantaloni per scattare una foto, ma il terminale si è bloccato. Non sono valsi a nulla i tentativi di riavvio, fino a che l’uomo – sconsolato – ha poggiato il suo smartphone sul tavolo.

Ebbene, dopo qualche secondo, il Samsung Galaxy S7 Edge in questione ha cominciato a sprigionare fumo, prima di incendiarsi quasi per intero. Al di là dello spavento, l’utente si è recato in un centro Samsung del luogo, che però non lo ha risarcito considerata la scadenza della garanzia già superata.

Un tweet scritto direttamente a Samsung ha però sortito gli effetti sperati: l’azienda coreana ha inviato un Galaxy S9 in omaggio al suo cliente, a patto che venissero rimosse dal web le foto del Samsung Galaxy S7 Edge bruciato. Ufficialmente per non favorire altri tentativi di rimborso con le stesse immagini, più probabile che si sia voluto chiudere in fretta la vicenda per non creare nuovi allarmismi.

fonte PhoneArena
Potrebbe piacerti anche