I Pixel che non hanno ricevuto le patch di dicembre riceveranno un update “cumulativo” a breve

Uno dei vantaggi più evidenti di possedere un Google Pixel è quello della velocità degli aggiornamenti mensili relativi alla sicurezza. Di fatto gli smartphone di Mountain View sono storicamente (e logicamente) i primi a ricevere gli update con le patch mensili, anche se negli ultimi mesi Samsung ha stupito tutti anticipando i tempi anche su smartphone di gamma media.

Poco importa, le differenze sono minime e fino ad oggi sui Pixel gli update sono arrivati puntuali ad inizio di ogni mese. A dicembre, però, qualcosa è andato storto: nonostante il solito rilascio durante la prima settimana, diversi esemplari di Google Pixel 4 e soprattutto Pixel 3 non hanno ricevuto l’aggiornamento.

Inutile sottolineare come le lamentele non si siano fatte attendere: tanti i cinguettii di protesta su Twitter, Mountain View ha così dovuto calmare le acque rispondendo dal proprio account “Made By Google” direttamente ad un messaggio di un utente.

Google si è detta a conoscenza di queste problematiche (scusandosi per l’accaduto) ma ha provato a rassicurare tutti annunciando un nuovo update che sarà rilasciato a stretto giro di posta e che conterrà sia le patch di dicembre che quelle di gennaio. Una sorta di “pack cumulativo” per farsi perdonare, insomma.

Google Pixel 4 è in vendita su Amazon, ecco il link: Google Pixel 4 14,5 cm (5.7") 6 GB 64 GB Bianco 2800 mAh Pixel 4, 14,5 cm (5.7"), 1080 x 2280 Pixel, 6 GB, 64 GB, 16 MP, Bianco

Potrebbe piacerti anche