I CEO di Facebook e Spotify criticano l’App Store di Apple

Il CEO di Facebook Mark Zuckerberg e il CEO di Spotify Daniel Ek oggi si sono espressi contro le politiche dell’App Store di Apple, unendosi al CEO di Twitter Elon Musk, che all’inizio di questa settimana ha affermato che Apple stava facendo richieste di moderazione e aveva minacciato di togliereTwitter dall’‌App Store‌.

Al New York Times DealBook Summit , Zuckerberg ha affermato che solo Apple tenta di limitare le app presenti nell’‌App Store‌ e che le politiche dell’‌App Store‌ non sono sostenibili. Come notato da CNBC , Zuckerberg ha affermato che Apple “si è individuata come l’unica azienda che sta cercando di controllare unilateralmente quali app ottengono su un dispositivo”, il che non è un “buon posto dove stare”.

Zuckerberg ha continuato lodando Google per aver consentito contenuti alternativi sui telefoni Android. “Hanno sempre fatto in modo che tu possa eseguire il sideload e avere altri app store e lavorare direttamente con i produttori di telefoni”, ha affermato Zuckerberg. Zuckerberg si è scontrato più volte con Apple sulle regole dell’‌App Store‌, in particolare sui vari acquisti che possono essere effettuati nell’app di Facebook. Apple vuole una riduzione del 30% di cose come i boost in-app , che Facebook non vuole pagare.

Il CEO di Spotify Daniel Ek, nel frattempo, ha rilasciato commenti su Twitter affermando che Apple offre agli sviluppatori “l’illusione del controllo” e che l’‌App Store‌ è una “minaccia per il futuro di Internet” che nega la scelta ai consumatori.

 

Zuckerberg si è recentemente scontrato con Apple per la nuova funzione di audiolibri di Spotify . Apple ha rifiutato più volte l’aggiornamento dell’audiolibro di Spotify e alla fine non ha consentito a Spotify di indirizzare gli utenti all’acquisto di audiolibri tramite un pulsante di registrazione e-mail in-app.

VIA

Potrebbe piacerti anche