Report: Apple prevede di introdurre un nuovo metodo di sostituzione della batteria con iPhone 16

Apple sta lavorando su una tecnologia per semplificare la sostituzione della batteria dell’iPhone che potrebbe debuttare entro la fine dell’anno, riporta The Information .

La mossa arriva in risposta a una nuova legge dell’UE che impone ai produttori di smartphone di garantire che le batterie possano essere sostituite dai proprietari utilizzando strumenti facilmente accessibili entro il 2025. Secondo fonti coinvolte nel processo di produzione dell’‌iPhone‌, Apple sta esplorando l’uso della tecnologia di distacco adesivo indotto elettricamente per raggiungere questo obiettivo.

L’attuale metodo di sostituzione della batteria di un ‌iPhone‌ è impegnativo e prevede la rimozione delle strisce adesive con una pinzetta. Se queste strisce si rompono durante il processo, sono necessari ulteriori passaggi che coinvolgono calore o solventi per rimuovere l’adesivo. Dopo aver rimosso la vecchia batteria, sono necessari un vassoio e una macchina specializzata per installarne una nuova in modo sicuro.

Al contrario, la nuova tecnologia che Apple sta testando prevede di racchiudere la batteria in metallo anziché in un foglio nero. Presunte immagini di una batteria per iPhone 16 Pro con involucro in metallo sono trapelate all’inizio di quest’anno. Applicando una bassa tensione elettrica, la nuova batteria può essere rapidamente rimossa dal telaio. Nonostante questo progresso, i consumatori dovranno comunque aprire l’‌iPhone‌ da soli, il che rimane complicato a causa dell’uso di adesivi e viti per mantenere il display dell’‌iPhone‌ in posizione e preservare l’impermeabilità.

Si prevede che questo nuovo metodo di sostituzione della batteria debutterà su almeno un modello di iPhone 16 entro la fine dell’anno e potrebbe essere esteso a tutte le versioni di iPhone 17 l’anno prossimo. Si prevede che Apple continuerà a raccomandare agli utenti di richiedere assistenza professionale per la sostituzione della batteria, date le complessità e i potenziali rischi associati alla procedura.

Apple potrebbe essere esentata dalla legislazione dell’UE che richiede una sostituzione della batteria a misura di consumatore se i suoi dispositivi soddisfano determinati criteri, come mantenere l’83% della loro capacità dopo 500 ricariche complete e l’80% dopo 1.000 ricariche complete. L’ iPhone 15 soddisfa i criteri per 1.000 ricariche, ma i modelli precedenti non soddisfano il requisito di 500 ricariche.

Sebbene Apple abbia una storia nell’offrire dispositivi difficili da riparare a causa del loro design ermeticamente sigillato che migliora la resistenza all’acqua e la durata, l’azienda ha adottato misure per affrontare queste preoccupazioni introducendo opzioni di autoriparazione e rendendo disponibili strumenti diagnostici negli ultimi anni.

VIA

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.