Passato il Natale le aziende di tecnologia stanno tirando le somme di come sono andate le vendite in quello che è pur sempre considerato il periodo più movimentato dell’anno. E sulla base dei primi dati provenienti dall’Asia, sembra che per Apple le cose non siano andate a gonfie vele: la Mela avrebbe venduto un po’ meno del previsto ritrovandosi a dover fare i conti con una fine 2015 forse leggermente peggiore di quel che ci si aspettava.

Uno studio pubblicato giusto ieri riporta che le vendite di iPhone siano calate tra il 5 e il 10% rispetto alle aspettative. Anche Aaron Rakers di Stifel Nicolaus parla di un “evidente rallentamento” dopo un ottimo trend che si è registrato tra i mesi di Settembre e Ottobre, e tutto ciò, nonostante diversi analisti avessero previsto un aumento delle unità di iPhone su base annua.

Questo cambio di passo si tradurrà in un contenimento dei ricavi, o meglio, nell’impossibilità da parte di Apple di riuscire ad incassare il ricavo record di 18 miliardi di dollari che tanto sperava e che sarebbe stato il più alto mai registrato da un’azienda attiva su scala internazionale. A seguito del rallentamento rilevato nelle festività natalizie, la partner Foxconn si è vista costretta a tagliare gli straordinari nei propri stabilimenti adeguandosi a una domanda al di sotto del boom che ci si augurava.

via

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]