Koch Media charisce la sua politica sulle recensioni per Square Enix

Qualche giorno fa avevo dato notizia di un sito spagnolo, AreaJugones, che affermava di essere stato messo in lista nera da parte di Square Enix e Koch Media, che gestisce le relazioni pubbliche di Square Enix in Spagna (e anche in Italia), per un voto basso dato a “Final Fantasy 15” dopo una serie di valutazioni che Square Enix aveva considerato inferiori alle media. Koch Media e Square Enix avrebbero allora deciso di non far più arrivare copie in anteprima al sito, in modo che le sue recensioni non influissero più sul Metascore, il voto che si trova su Metacritic e che è la media delle recensioni registrate sul sito aggregatore.

Le Black List, le liste nere, esistono: è vero che produttori e agenzie di relazioni pubbliche escludono a volte siti anche importanti dalla loro comunicazione per punirli, per esempio se pubblicano leak particolarmente importanti. Kotaku è tuttora nella lista nera di Bethesda per i leak su “Prey 2”. Però un rapido controllo su Metacritic mi aveva fatto notare che le valutazioni di AreaJugones per i giochi Square Enix non erano per niente inferiori alla media, e che anzi mi trovavo di fronte a un sito piuttosto generoso.

Koch Media è intervenuta nella questione, affermando di non aver mai pensato di escludere un sito per un voto. “A seguito di una recente affermazione del sito spagnolo AreaJugones, Koch Media vorrebbe chiarire la sua politica per quanto riguarda la recensioni, politica valida in tutto il mondo. Koch Media non metterebbe mai in lista nera e non escluderebbe mai media per un voto dovuto a un’opinione basata sui fatti. E i nostri partner, Square Enix in questo caso, non sono mai coinvolti nella conversazione tra i nostri PR locali e i media e non hanno mai richiesto di escludere alcun media.”

Le possibilità sono quindi quattro. Uno. AreaJugones l’ha detta grossa, senza alcun fondamento. Una possibilità piuttosto remota. Due. Koch Media ha escluso AreaJugones dalla sua lista contatti per il suo voto, perché non lo ha giudicato “basato sui fatti” (“factual”, in originale). Tre. Koch Media ha escluso AreaJugones dalla sua lista contatti per un altro motivo, e il discorso dei voti nasce da un errore di comunicazione o da una ripicca di AreaJugones. Quattro. Koch Media ha escluso AreaJugones dalla sua lista contatti perché giudica davvero troppo bassi i suoi voti e poi ha rilasciato una comunicazione di comodo. Anche questa possibilità esiste, ma mi sembra piuttosto remota.

Ho letto la loro recensione di “Final Fantasy 15”, e mi pare rispettosa sia del lavoro di Tabata sul gioco sia del lavoro di Nomura sull’originale “Final Fantasy Versus 13” e caratterizzata da un certo apprezzamento per la serie e da un buon approfondimento. E i difetti sottolineati sono alla fine simili a quelli sottolineati da tanti altri siti: un open-world alla fine incoerente con la narrazione lineare, un sistema di magia e invocazione non troppo funzionante, una deviazione molto pesante dalle meccaniche di “Final Fantasy”. Conclusione: non ho capito cosa sia successo. In omaggio vi metto però “Vamo ‘alla Flamenco”, la più spagnola delle musiche di “Final Fantasy”.

lascia un commento