News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Darksiders 3 da Vigil Games e THQ a Gunfire Games e THQ Nordic

IGN sta continuando la sua serie di contenuti su “Darksiders 3” di Gunfire Games e THQ Nordic, cioè Nordic Games dopo l’acquisto di una serie di proprietà intellettuali della fallita THQ e il conseguente cambio di nome. Dopo aver ospitato l‘annuncio ufficiale di “Darksiders 3”, il suo primo trailer e ben dodici minuti di gameplay da quella che sembra essere una delle prime aree giocabili, ora IGN pubblica un breve video in cui Gunfire Games racconta come “Darksiders” sia sopravvissuto e sia finalmente arrivato al suo terzo episodio.

In Gunfire Games si trovano attualmente molti degli sviluppatori originali di “Darksiders” e “Darksiders 2” in Vigil Games, compreso David L. Adams, uno dei due cof-fondatori di Vigil Games stessa e direttore del primo “Darksiders”. Purtroppo l’altro co-fondatore, il fumettista Joe Madureira che ha tanto caratterizzato “Darksiders” con il suo stile, ha intanto fondato un altro studio, Airship Syndicate, dove è confluita un’altra parte dei membri di Vigil Games dopo il fallimento di THQ.

Il video racconta come Gunfire Games è nata quando nessuno si è concretamente offerto di acquistare Vigil Games, nonostante avesse appena rilasciato un gioco di successo (“Darksiders 2”) dopo un altro gioco di successo (“Darksiders”), e come è entrata in contatto con THQ Nordic per finire la serie di “Darksiders 3”. “Inizialmente pensavamo che questo fosse il passato e che bisognasse guardare al futuro, ma per noi restava un lavoro che sentivamo non essere completo” raccontano gli sviluppatori.

In “Darksiders 3”, che uscirà nel 2018 per PC, Xbox One e PlayStation 4, sono la terza dei Cavaliere dell’Apocalisse, Furia (Fury). Armata di frusta e di poteri magici capaci di mutarmi (e ancora non mostrati da Gunfire Games) devo affrontare le forme fisiche dei Sette Peccati Capitali più o meno durante gli eventi di “Darksiders” e “Darksiders 2”. Mi aspetto a questo punto che la serie possa arrivare a conclusione almeno con un “Darksiders 4” che segua l’ultimo cavaliere rimasto.