News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Emergenza virus WannaCrypt: Microsoft rilascia una patch di sicurezza per Windows XP

Durante la giornata di ieri si sono verificati una serie di attacchi informatici ai danni di moltissimi computer sparsi in tutto il mondo. WannaCrypt – questo il nome del ransomware incriminato – ha preso di mira non solo la normale utenza domestica ma anche delle strutture ospedaliere e perfino Teléfonica, il noto operatore telefonico spagnolo. Nel Regno Unito sono oltre 16 gli ospedali colpiti e nel momento in cui scriviamo l’infezione si è diffusa in più di 11 Paesi.

Il ransomware WannaCrypt penetra nel sistema criptando e rendendo inutilizzabile tutti i file e i programmi installati. Alla vittima viene intimato di pagare un risarcimento entro tre giorni versando una cifra corrispondente a 300$ su un conto Bitcoin criptato. La richiesta va assecondata entro il termine segnalato, pena il raddoppio della somma al sesto giorno e subito dopo l’eliminazione totale dei dati. Il modus operandi di WannaCrypt ricalca una modalità già nota: il virus infetta in un primo momento un solo PC per poi replicarsi e diffondersi esponenzialmente in tutta la rete locale. Una cosa che accomuna tutti i terminali presi di mira è l’obsolescenza dei loro sistemi operativi: secondo quanto riferito da un’azienda di cybersecurity, la stragrande maggioranza dei dispositivi colpiti eseguivano Windows XP, Windows 8 o perfino Windows Server 2003. In risposta all’emergenza, Microsoft ha subito attivato un roll-out massiccio di update sia per le versioni x64 che x86.

Il National Cyber Security Centre del Regno Unito ha assicurato di star lavorando duramente con vari esperti del settore per contrastare nel più breve tempo possibile i poderosi attacchi informatici che continuano a verificarsi in queste ore. Il consiglio di Ciaran Martin, CEO della compagnia, è quello di mantenere aggiornati i propri software di sicurezza e di eseguire regolarmente un’approfondita scansione dei sistemi.

fonte ZDNet