Seconda una ricerca universitaria Pokémon GO è un ottimo anti-stress

Pokémon GO è stato oggetto di diverse ricerche scientifiche fin dalle primissime settimane di permanenza sul mercato. Chiaramente l’interesse è stato veicolato anche e soprattutto dalla miriade di giocatori che si sono fiondati sulle strade di tutto il mondo per partire alla ricerca di Pokémon più o meno rari, causando anche questioni paradossali che non stiamo qui a ripercorrere. Da allora il fenomeno si è gradualmente ridimensionato stabilizzandosi su livelli di popolarità comunque abbastanza alti, motivo per cui tutt’oggi Pokémon GO continua a far notizia. L’ultima, seppur indiretta, proviene dall’Università di Tokyo e riguarda una ricerca condotta prendendo in esame un campione di giocatori regolarmente attivi.

Stando ai risultati ricavati e diffusi pubblicamente in queste ore, gli utenti di Pokémon GO hanno registrato una significativa diminuzione dei problemi legati allo stress rispetto a chi del titolo Niantic non ha mai usufruito o non ha usufruito da lungo tempo. Le conclusioni della ricerca si sono particolarmente soffermate sul possibile effetto che un’attività videoludica come Pokémon GO potrebbe comportare per il tipico lavoratore del Giappone, tediato giornalmente da turni intensi e sfiancanti.

Partire alla ricerca delle creature del videogioco si dimostra poi un’ottima attività fisica, motivo per cui gli utenti che più frequentemente giocano il titolo godono di una salute psicofisica considerevolmente superiore alla media.

fonte My Nintendo News