Huawei Mate 30 in ritardo a causa del ban USA?

Contrordine: se fino a ieri vi parlavamo dell’intenzione di Huawei di presentare il suo top di gamma come da programma il prossimo 19 settembre, sembra ora che ci siano i primi dubbi a riguardo. Arriva oggi un report del South China Morning Post secondo cui Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro potrebbero subire clamorosi ritardi, almeno per quanto riguarda le rispettive versioni “global”, per il lancio.

Il motivo è sempre lo stesso, il ban voluto dall’amministrazione Trump verso i prodotti del colosso cinese. Nell’ultimo articolo pubblicato sulla vicenda vi avevamo parlato della pressoché totale certezza, almeno allo stato attuale delle cose, di non vedere installati su Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro app e servizi Google.

Insomma, uno scenario che di fatto costringerebbe il produttore a rinunciare ad Android come sistema operativo, a meno che non decida di utilizzare una versione open source del robottino verde (comunque priva di applicazioni e servizi di Big G). Scenario poco probabile.

Ecco, allora, che la possibilità di un rinvio a “data da destinarsi” di Huawei Mate 30 e Mate 30 Pro è sempre più concreta: bisognerà attendere ancora un po’ di tempo prima di mettere a punto HarmonyOS, a questo punto candidato numero uno ad essere il sistema operativo sul prossimo top di gamma. Le sorprese, comunque, sono dietro l’angolo.

Huawei Mate 20 Pro è disponibile qui su Amazon: Huawei Mate 20 Pro (Black) più Cover Originale, Telefono con 128 GB, Display Oled 6.39" QHD+, Processore Octa Core dinamico con Intelligenza Artificiale, Dual SIM [Versione Italiana]

fonte Gizmochina
Potrebbe piacerti anche