Beta 4 e 5 di Android Q (e One UI 2.0) su Samsung Galaxy S9 e Note 9

Prosegue a ritmo spedito il programma beta di Android Q 10, con personalizzazione One UI 2.0, sui top di gamma Samsung dello scorso anno. Il riferimento va ovviamente a Galaxy S9 (sia il modello “standard” che quello “Plus”) e al Galaxy Note 10.

Per i primi due è stata rilasciata la beta 4 di Android Q: la build è contrassegnata dalla sigla G965FXXU7ZSLC e, come si può verificare nel changelog ufficiale disponibile qui, sono decisamente molte le risoluzioni di bug. Dal crash durante il riconoscimento dell’iride a problemi col kernel, passando per altre difficoltà che si riscontravano col sensore per le impronte digitali e ai miglioramenti ad audio e fotocamera: le novità sono davvero molte, senza dimenticare le patch di sicurezza aggiornate a gennaio 2020 (ma già presenti col precedente rilascio).

Su Samsung Galaxy Note 9 la build è la N960NKSU3ZSLC: anche in questo caso viene segnalato un bug fix per il sensore per le impronte digitali quando veniva utilizzato su Samsung Pay mentre qualche problema è stato risolto anche nel Quick Panel.

Facile intuire che lo sviluppo è più avanzato sul Galaxy Note 9 anche se, stando alle tempistiche ufficiali, sui tre smartphone l’arrivo di Android Q stabile con One UI 2.0 è previsto nel corso del mese di gennaio. Queste versioni beta sono disponibili in Gran Bretagna e Corea del Sud dove sono ovviamente attivi i programmi di beta testing.

Samsung Galaxy Note 9 è in vendita su Amazon, ecco il link: Samsung Galaxy Note9 Display 6.4", 128 GB Espandibili, RAM 6 GB, Batteria 4000 mAh, 4G, Dual SIM Smartphone, Android 8.1.0 Oreo [Versione Italiana], Blu (Ocean Blue)

Potrebbe piacerti anche