Le patch di febbraio arrivano sui Google Pixel; sul 4 segnalate diverse novità

Come da tradizione, i Google Pixel sono tra i primissimi smartphone a ricevere le patch di sicurezza mensili. Febbraio 2020 non fa eccezione e l’aggiornamento è da qualche ora in fase di roll out sui modelli che ancora vantano il supporto ufficiale, ovvero i Pixel 2, Pixel 3, Pixel 3a e Pixel 4 con le rispettive varianti.

Le build software che sono state rilasciate a livello globale e che sono disponibili come sempre via OTA sono le seguenti: QQ1A.200205.002 (Google Pixel 2, Pixel 2 XL, Pixel 3, Pixel 3 XL, Pixel 3a, 3a XL) e QQ1B.200205.002 per i Pixel 4 e 4 XL. Negli ultimi due casi, tra l’altro, nel changelog ufficiale sono segnalate diverse novità oltre, ovviamente, alle già citate patch di febbraio.

Si fa così riferimento a un miglioramento nella registrazione dei video, più in particolare nella gestione dell’esposizione, alla risoluzione di alcuni problemi che impedivano il corretto funzionamento del chip NFC, e altri fix che riguardano l’avvio dei device e l’anteprima dei filmati che non veniva visualizzata correttamente.

Cliccando su questo link, nel caso in cui non abbiate ricevuto già l’aggiornamento, avrete la possibilità di scaricare i file OTA completi, divisi per modello. Di seguito, invece, troverete il link per acquistare ad un ottimo prezzo, su Amazon, Google Pixel 4: Google Pixel 4 14,5 cm (5.7") 6 GB 64 GB Nero 2800 mAh Pixel 4, 14,5 cm (5.7"), 1080 x 2280 Pixel, 6 GB, 64 GB, 16 MP, Nero

fonte droid-life
Potrebbe piacerti anche