Microsoft sta evidentemente sviluppando una nuova strategia per quanto riguarda le esclusive. Non solo ha promesso meno accordi con sviluppatori esterni in futuro (come invece è accaduto per “Rise of the Tomb Raider”) e più esclusive sviluppate internamente, ma sta pian piano unificando i mercati di Xbox One e Windows 10. Arriveremo al punto di vendere ogni esclusiva Microsoft sia su console sia su sistema operativo Windows? Intanto, “ReCore”, interessantissimo titolo presentato per la prima volta all’E3 come esclusiva Microsoft, arriverà, appunto, anche su Windows 10.

Non lo dicono voci di corridoio, ma un post ufficiale sul blog della Xbox. La data di uscita del gioco è purtroppo ancora un po’ vaga (si parla di 2016, senza specificare nessuna finestra più precisa). E non conosciamo ancora molti dettagli neanche sul gioco e sulle sue meccaniche. Il gioco seguirà Joule, una ragazza che tenta di sopravvivere in un pianeta desertico in cui le tempeste di sabbia modificano continuamente il paesaggio e in cui due fazioni di robot lottano tra di loro allo scopo di aiutare, o ostacolare, il ritorno della razza umana sul pianeta.

Interessanti anche i giochi a cui si sono ispirati gli sviluppatori di “ReCore”, Armature Studio. I giochi citati come spunti per “ReCore” sono infatti quelli di due serie classiche Nintendo: “The Legend of Zelda” e “Metroid”. Inoltre, Armature Studio è stato fondato da alcuni degli autori di “Metroid Prime”, quindi da persone che hanno una certa dimestichezza con questo genere di giochi (anche se “Metroid Prime” è più simile a uno “Zelda” che a un metroidvania). “ReCore” dovrebbe avere quindi una esplorazione dell’ambiente basata sulla graduale espansione del mondo visitabile grazie all’apertura di nuove strade o alla acquisizione di nuove abilità. Ad Armature Studios si è di recente affiancato anche Joseph Staten, ex sceneggiatore della serie “Halo”, che lavorerà alla trama principale. Ricordiamo che Staten, prima di unirsi allo sviluppo di “ReCore”, aveva inizialmente seguito Bungie e ha lavorato per lunghi alla trama originale di “Destiny”, poi improvvisamente scartata e sostituita con una storia costruita tagliando e incollando pezzi e filmati di quella creata da Staten.

Pure Keiji Inafune, storico autore Capcom co-creatore della serie “Mega Man”, sosterrà lo sviluppo di “ReCore” col suo nuovo studio Comcept Inc. Abbiamo quindi un gioco in cui piano piano l’ambientazione si allargherà grazie a nuove abilità acquisite dal personaggio, abbiamo il co-creatore di “Mega Man”, in cui il protagonista acquistava i poteri dei boss sconfitti, e abbiamo il trailer mostrato all’E3. Nel trailer vediamo Joule insieme al robot Mack, che fa parte della fazione che aiuta gli esseri umani. Durante uno scontro il corpo di Mack viene distrutto, ma Joule ne inserisce il nucleo in un nuovo involucro robotico e restituisce la vita (artificiale) al compagno. Immagino, quindi, che la esplorazione e la risoluzione dei puzzle si baseranno sull’uso delle diverse abilità che Mack potrà sfruttare a seconda del corpo robotico occupato dal suo nucleo. E, forse, sulla sua capacità di riutilizzare anche alcuni dei corpi nemici.

ATTENZIONE - STAI CERCANDO UN BELLISSIMO REGALO DI NATALE? NON PERDERTI LE INCREDIBILI OFFERTE PROPOSTE DA AMAZON!!! SCOPRILE IMMEDIATAMENTE!!! [CLICCA QUI]