Naughty Dog parla del futuro di Uncharted dopo The Lost Legacy

GameInformer ha visitato gli studi di Naughty Dog per raccogliere informazioni su “Uncharted: The Lost Legacy”, il DLC standalone annunciato durante PlayStation Experience insieme a “The Last of Us 2”. Dopo “Uncharted 4: Fine di un ladro” Naughty Dog aveva detto di aver chiuso con la storia di Nathan Drake, ma questo vorrà dire concludere davvero la serie o lo studio esplorerà altri personaggi, magari nuovi, come farà con “Uncharted: The Lost Legacy”?

Evan Wells, co-presidente di Naughty Dog, ha chiarito a GameInformer che “Uncharted: The Lost Legacy” non è un primo passo verso una nuova serializzazione o verso una serie di storie spin-off ambientate nel mondo di “Uncharted”. “Potrei dire che è improbabile che Naughty Dog lavori a un videogioco di Uncharted dopo questo. Certo, mai dire mai, ma abbiamo in cantiere The Last of Us Part 2 and ci sono tante altre cose [che vogliamo esplorare]. Sarebbe difficile. Se magicamente avessimo uno studio con due squadra, tre squadre, certo… sarebbe bello poter continuare a lavorarci. Amiamo davvero la serie, ma lo studio ha risorse limitate e molte altre idee. Direi che le possibilità son basse.”

Insomma, niente “Uncharted” in futuro, non perché a Naughty Dog manchi la voglia di raccontare altre storie di tombaroli, inganni e Avventura ma a causa delle dimensioni ridotte dello studio di sviluppo, che può lavorare praticamente solo a un gioco alla volta. Sono più curioso di scoprire quali direzioni lo studio voglia esplorare in futuro però, piuttosto che vederlo immobilizzato sulla stessa formula per anni come è già successo con la serie di “Uncharted”.