News, guide su tecnologia (Android, Windows, iOS), Games e SocialMedia

Resident Evil Revelations ha un ottimo aspetto su PS4 e Xbox One

“Resident Evil: Revelations”, diretto da Koshi Nakanishi (“Resident Evil 7: Biohazard”) è uscito originariamente per Nintendo 3DS nel 2012. Anche se la versione originale resta la mia preferita, il gioco è poi arrivato su PC, PlayStation 3, Wii U e Xbox 360 e nel corso del 2017 arriverà anche su Xbox One e PlayStation 4. In Giappone l’uscita è fissata per il 31 agosto, mentre l’uscita occidentale avverrà in autunno. Ancora nessuna notizia di una versione per Nintendo Switch, dove si troverebbe però perfettamente a suo agio.

Capcom ha ora pubblicato due video di gameplay che mostrano come “Resident Evil: Revelations” sia stato portato sulle nuove console. I due video mostrano sia parti esplorative sia sequenze d’azione, e il risultato mi sembra ottimo. Non è che “Resident Evil: Revelations” sembri un gioco nuovo, ed è comunque un port da Nintendo 3DS, ma Capcom sembra lavorare molto seriamente alla serie di remaster e remake di “Resident Evil” e questa è comunque una nuova occasione per giocare “Resident Evil: Revelations”, se non lo avete già fatto.

“Resident Evil: Revelations” è ambientato tra “Resident Evil 4” e “Resident Evil 5”, ma è uscito tra “Resident Evil 5” e il vergognoso “Resident Evil 6”, quindi quando già la serie stava definitivamente perdendo la sua direzione per diventare un caotico sparatutto infarcito di Quick Time Events. “Resident Evil: Revelations” però, forse a causa dei limiti del Nintendo 3DS, tornava a ritmi più lenti, a un’ambientazione più unitaria e a elementi di survival horror che intanto scomparivano nella serie originale. In un certo senso è stato il primo passo di Capcom, e di Koshi Nakanishi, per il ritorno di “Resident Evil” alle sue radici visto in “Resident Evil 7: Biohazard”.