Milan Games Week 2017: tutto quello che non dovete perdervi durante il festival [AGGIORNATO]

Da domani 29 settembre 2017 sino a domenica 1 ottobre si svolgerà a Rho, nello spazio Fieramilano, l’annuale evento videoludico Milan Games Week. Non posso naturalmente elencare in un solo articolo tutti gli eventi e le iniziative della Milan Games Week, quindi mi concentrerò su quelli che giudico più interessanti, accennando e rimandando al sito ufficiale dell’evento per tutto il resto. [AGGIONAMENTO 20:00 Aggiunte nuove anteprime che saranno giocabili in fiera e una conferenza Ubisoft]

Tim Schafer è l’ospite d’onore della MGW17

Tim Schafer, storico autore LucasArts (“Day of the Tentacle”, “The Secret of Monkey Island”, “Full Throttle”, “Grim Fandango”) e presidente di Double Fine Productions (“Psychonauts”), aprirà l’evento venerdì 29 settembre, alle dieci e mezzo di mattina, con un dibattito sulla sua carriera al Centro Congressi in Sala Gemini come parte della serie di incontri Milan Games Week Conference. Alla manifestazione parteciperanno poi anche altri ospiti internazionali come Shigeru Ohmori e Kazumasa Iwao di Game Freak (“Pokémon”), Bob Roberts, direttore del design di Monolith Productions per “La Terra di Mezzo: L’ombra della Guerra”, e Ichiro Hazama, produttore di “Dissidia Final Fantasy NT” per Square Enix.

Milan Games Week Retro

Ci sarà uno spazio dedicato al “retrogaming”, Milan Games Week Retro, realizzato con GamesCollection.it. Al suo interno troverete una mostra sulle vecchie console domestiche (compreso un HiSaturn Navi, che penso farà la gioia degli appassionati Sega), una rassegna dedicata ai videogiochi di Tim Schafer accompagnata da riviste del passato e artwork originali e dai giochi dell’autore (a cui potrete giocare) e la proiezione in anteprima italiana di “Easy to Learn, Hard to Master. The Fate of Atari”, documentario di Davide E. Agosta e Tomaso Walliser sulla storia di Atari. L’anteprima, aperta a tutti i visitatori, si terrà domenica 1 ottobre.

Milan Games Week eSports

Durante Milan Games Week si terranno anche diversi tornei dedicati agli eSport : venerdì e sabato MGW ospiterà due tappe del Tekken World TOur 2017 (potete iscrivervi qui), sabato ci sarà l’Intea Sanpaolo E-Football Cup di “Pro Evolution Soccer” (ma fuori dalla fiera, alla Microsoft House), domenica si terranno le finali europee del Capcom Pro Tour (“Street Fighter 5”) insieme a FACEIT (e potete iscrivervi ancora alle qualificazioni sino alle dieci e mezzo di mattina di sabato 30 settembre cliccando qui),  mentre nella Personal Gamer Arena dotata di megaschermi Led e 900 posti a sedere si alterneranno “Call of Duty: Infinite Warfare” (venerdì), “Overwatch” (sabato) e “League of Legends” (domenica). Nella zona eSport (“Esport Village”) potrete anche provare “Project Cars 2” e “Dissidia Final Fantasy NT” e partecipare a competizioni di questi due giochi.

Il videogioco incontra arte e letteratura con Neoludica

Prima di passare agli altri argomenti segnalo che domenica 1 ottobre (dalle tre alle cinque del pomeriggio) si terrà l’inevitabile Cosplay Contest e vi rimando a questo articolo più approfondito per quanto riguarda gli eventi di Neoludica, progetto che da anni lavora sull’esplorazione delle relazioni tra videogioco, arte e letteratura. Neoludica sarà presente a Milan Games Week nello spazio Milan Games Week Art con mostre, artisti, scrittori (verrà presentato il nuovo saggio di Francesco Toniolo sui rapporti tra serie “Dark Souls” e letteratura, “Le nuove anime oscure”) e un’area dedicata alla Realtà Virtuale.

Nintendo, Microsoft e Sony a MGW 2017

Per quanto riguarda le aziende produttrici di console Nintendo porta due titoli in anteprima, diversi giochi in prova e due autori da Game Freak, lo studio che ha realizzato tutti i videogiochi della serie principale di “Pokémon”, Microsoft si concentra naturalmente sulla presentazione della sua nuova console Xbox One X, che sarà presente in fiera, e Sony ha diverse e interessanti anteprime dei suoi tanti giochi in esclusiva.

Super Mario Odyssey in anteprima

Nintendo porta “Super Mario Odyssey” per Nintendo Switch e “Mario & Luigi Superstar Saga + Scagnozzi di Bowser” per Nintendo 3DS in anteprima a Milan Games Week 2017, e sarà possibile provare durante la fiera diversi giochi di Nintendo e di altre compagnie per Switch e Nintendo 3DS: “Pokkén Tournament DX”, “Splatoon 2”, “ARMS”, “1-2-Switch”, “Mario Kart 8 Deluxe”, “The Legend of Zelda: Breath of the Wild”, “NBA 2K”, “FIFA 18”, “Mario+Rabbids: Kingdom Battle”, “The Elder Scrolls 5: Skyrim”, “Lego Worlds”, “Dragon Ball Xenoverse 2”, “Minecraft Switch Edition”, “Layton’s Mystery: Katrielle e il complotto dei milionari”, “Metroid Samus Returns”, “Monster Hunter Stories”, “Miitopia, “YO-KAI WATCH 2: Psicospettri”, “Pokémon Sole”, “Pokémon Luna”, “Pokémon Oro”, “Pokémon Argento” e “Super Mario Maker for Nintendo 3DS”.

Soprattutto, saranno presenti Shigeru Ohmori e Kazumasa Iwao, direttore e direttore del design presso Game Freak, che presenteranno “Pokémon Ultrasole” e “Pokémon Ultraluna”, in uscita il 17 novembre su Nintendo 3DS. Sabato 30 alle quattro del pomeriggio, sul Palco Centrale, verrà mostrato del gameplay dai due nuovi giochi Nintendo con la partecipazione di Alberto, Matteo e Nicola Gini (Matteo Gini, il maggiore dei tre fratelli, è considerato il più grande giocatore italiano di “Pokémon”, non si tratta del solito gruppetto di YouTuber). Poi, sempre sabato 30 (dalle due alle tre) ma anche domenica 1 ottobre (dalle undici e mezzo a mezzogiorno e mezzo), Ohmori e Iwao incontreranno gli appassionati e autograferanno un poster esclusivo. Milan Games Week ospita anche la mostra “Alola e i suoi abitanti – arte e creatività in Pokémon Sole e Pokémon Luna”, mostra che poi dal 5 al 15 ottobre si sposterà al WOW di Milano, dal 19 al 29 ottobre sarà al Vigamus di Roma e dall’1 al 5 novembre sarà al Lucca Comics & Games.

Durante la Milan Games Week Nintendo organizza anche tornei di “Splatoon 2”, “Pokkén Tournament DX” e “Mario Kart 8 Deluxe” presso la Personal Gamer Arena, lo stadio dedicato all’eSport nella fiera. Le gare di “Splatoon 2” e “Pokkén Tournament DX” inizieranno subito nel pomeriggio di venerdì 29 settembre allo stand Nintendo e si concluderanno il giorno stesso alle sei di sera.

Xbox One X in anteprima

Microsoft porta alla Milan Games Week Xbox One X in anteprima italiana (la console sarà in vendita da novembre) ma la compagnia ha anche una serie di eventi “off”, fuori dal festival ma contemporanei al festival, alla Microsoft House in viale Pasubio 21. È qui tra l’altro che si svolgerà il torneo di “Pro Evolution Soccer” Intea Sanpaolo E-Football Cup. Allo stand Xbox One sarà anche possibile provare in anteprima “Forza Motorsport 7”, “Assassin’s Creed: Origins” e “La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra”.

Gran Turismo Sport, Detroit e Days Gone in anteprima

Sony porta alla Milan Games Week diverse anteprime di sue esclusive, tra cui “Gran Turismo Sport”, “Detroit: Become Human” di Quantic Dream e David Cage (“Heavy Rain”, “Beyond: Due anime”), il videogioco survival ambientato durante l’ennesima apocalisse zombi “Days Gone” “Hidden Agenda”, il contributo di Supermassive Games (“Until Dawn”) al catalogo PlayLink, giochi di società giocabili su PlayStation 4 in compagnia sfruttando gli smartphone come controller.

Anteprime a MGW18

Per quanto riguarda invece gli sviluppatori, voglio segnalarvi Activision, impegnata a promuovere durante la fiera “Destiny 2” appena uscito e “Call of Duty: WW2” che uscirà presto, Bandai Namco, che porta in fiera varie anteprime tra cui “Code Vein” e “Dragon Ball FighterZ”, Ubisoft, che avrà “Assassin’s Creed Origins” e “Far Cry 5”, Warner Bros., che porta “La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra”, e Square Enix, di cui ho già accennato parlando di eSport. La Milan Games Week di Square Enix si concentra infatti sulla promozione della versione console del picchiaduro/MOBA per cabinati “Dissidia Final Fantasy NT”, di cui sarà anche presente il produttore.

Dissidia Final Fantasy NT in anteprima

Durante Milan Games Week, venerdì 29 e sabato 30 settembre, sarà possibile incontrare Ichiro Hazama, produttore di “Dissidia Final Fantasy NT” a cui sarà dedicata un’area apposita. Gli eventi iniziano venerdì 29 settembre alle quattro del pomeriggio con un torneo riservato a stampa, grandi giocatori e fan e culminante in uno scontro con Ichiro Hazama stesso (che non so se sia bravo a giocare a “Dissidia Final Fantasy NT” a dire il vero) e sabato alle ore undici e quarantacinque, presso la Sala Gemini, Hazama terrà l’incontro “Dissidia Final Fantasy NT: Bringing Legends to the Arena”.

Laboratori ed eventi per bambini e ragazzi

Potrebbero interessarti anche questi articoli!

Milan Games Week Family è lo spazio dedicato ai più piccoli nella Milan Games Week, con attenzione soprattutto a introdurre bambini e ragazzi al mondo della programmazione, con laboratori organizzati da MasterCoder, e della robotica, con i robot Ubtech distribuiti da Cidiverte. Ci saranno balli, musica, sfide tra robot, laboratori di costruzione di robot ecorsi di coding e Scratch per bambini dai 6 ai 13 anni. Per partecipare ai laboratori e ai corsi è necessaria la prenotazione e vi invito a controllare il calendario completo nella sezione ufficiale del sito della Milan Games Week e a iscrivervi (o meglio, a iscrivere i vostri pargoli) cliccando qui. Nell’area App Family troverete anche 5 titoli di sviluppatori italiani dedicati ai bambini: “Noah’s Ark Animalibrium” di Lola Slug per iOS iPhone/iPad (3-5 anni), “Polpetta & Amici Magic Puzzle” di Grugnostudios per Android, iOS e Flash (prescolastico), “Art storie nell’Antico Egitto” di Art Stories, la serie di app “LiLoTito” di Vallarouound (3-7 anni) e “Mash&Co”.

L’Ordine degli Psicologi della Lombardia organizza una serie di incontri di quarantacinque minuti che si terranno durante le mattine della Milan Games Week. Il tema generale del ciclo è “Avatar: chi è il mio personaggio?”: venerdì 29 settembre ci sarà l’incontro “Sviluppare le abilità emotive e sociali: opportunità dei videogiochi”, sabato ci sarà “Mente e Videogiochi: allenare e potenziare le abilità cognitive” e domenica ci sarà  “Video giochi in Realtà Virtuale: l’esperienza del giocatore e le innovazioni per il benessere”. Il pomeriggio si svolgeranno invece laboratori dedicati ai ragazzi dai quattordici anni in su, in cui dodici iscritti potranno creare un avatar attraverso Miitopia per Nintendo 3DS e discuterne insieme a uno psicologo. Sarei curioso di sapere chi è che sopra i quattordici anni va volontariamente a un laboratorio del genere, ma potete ricevere più informazioni contattando info.avatar1@gmail.com.

C’è poi il laboratorio “Diventa giornalista” di Focus Junior, che coi ragazzi creerà ogni giorno il giornalino della Milan Games Week (cliccate qui per informazioni e per le iscrizioni), lo stand Mondadori Store, uno spazio Lego (con anche “Lego Life”, esperienza virtuale e social Lego pensata per bambini sotto i 13 anni), un’area dedicata a Cartoon Network e uno spazio per giocare a “Micro Machines World Series”.

56 videogiochi indipendenti italiani

Milan Games Week 2017 ospiterà 56 videogiochi indipendenti italiani. In parte li abbiamo già incontrati qui su Webtrek, per esempio nei due articoli dedicati a Svilupparty 2017, la festa annuale dell’Associazione Svilupparty che riunisce gli sviluppatori indipendenti italiani. Ci sarà anche un Indie Shop dove sarà possibile acquistare, in formato fisico e digitale (come codice), i giochi già disponibili in vendita o in Accesso Anticipato o il merchandising a loro legato. I giochi presenti (segno in grassetto e con link ai precedenti articoli i più interessanti) saranno: “Albedon Wars” di Firemill Games (gioco di carte strategico), “All-Star Fruit Racing” di 3Dclouds.it (corse tra kart), “AniMan Quiz” di YumeGears (quiz sugli anime), “Atomine” di Broken Arms Games e Mixedbag (sparatutto a doppia levetta), “Beyond the Sky” di Iperurania Arts (avventura grafica), “Blind” di Tiny Bull Studios (thriller narrativo), “Slaps and Bans” di Trinity Team (picchiaduro a scorrimento dedicato a Bud Spencer e Terence Hill), “Carsh” di Yumegears (gioco di corse in cui un giocatore interpreta l’automobile, decisa a completare la gara, e l’altro interpreta il manichino da crash test che la guida, deciso a provocare un incidente per non completare la gara), “Chronicle of Innsmouth” di Adventure Productions (avventura grafica), “Circle of Sumo” di Yonder (videogioco arcade sul sumo), “Da Vinci’s Mysterious Gear Works” di Melazeta (simulazione in VR delle macchine di Da Vinci), “Daymare” di Invader Studios (survival horror ispirato ai “Resident Evil”), “Detective Gallo” di Adventure Productions (avventura grafica), “Diamonst” di Zenko Games (videogioco in Relatà Aumentata per smartphone), “Don-Ay – adorable runners” di Affinity Projects (un videogioco di beneficenza basato su corse tra animali carini). “Downward” di Caracal Games Studio (open-world basato sul parkour), “Escape from Salem” di Pallas Studios (avventura a scorrimento orizzontale con parti di combattimento), “Fall of Light” di Runeheads (dungeon crawler), “FanGold” di Potato Killer Studios (carte digitali collezionabili), “Follia Dear Father” di Real Game Machine (horror), “Food Invaders” di Leaf Games & Software (battle arena multiplayer online), “Forma.8” di MixedBag (metroidvania), “Genomia” di Evocentrica (videogioco di piattaforme), “Gral” di Three Souls Interactive (corse futuristiche), “Gridd: Retroenhanced” di Antab Studio (sparatutto su binari con astronave), “HyperParasite” di Troglobytes (sparatutto a doppia levetta), “Insidia” di Bad Seed (strategico a turni), “Laika 2.0” di Studio Albatros (platform stealth/puzzle), “Leap of Champions” di Leaf Games & Software (sparatutto arena), “Long Island Simulator” di Smoking Mirror (simulatore di sbronza), “Lost in the Dungeon” di Eggon (gioco di ruolo basato su carte), “Milanoir” di Italo Games (videogioco d’azione in pixel art ambientato nella Milano degli anni 70), ” Mutant Chronicles Luna City: Secret 01″ di Chroniclers Game Studios (avventura grafica), “NoWhere” di iMasterArt (horror esplorativo con elementi puzzle), “Okunoka” di Luce Games (platform), “Oops!” di Neko8Games (platform/puzzle), “Potion Explosion” di Studio Clangore (adattamento del gioco da tavolo di Horrible Games), “Riot: Civil Unrest” di IV Productions (videogioco in tempo reale basato sulla simulazione dei recenti scontri tra polizia e manifestanti), “SBK VR Official Mobile Game” di Digital Tales (simulatore VR di Superbike per dispositivi mobili), “Selling Sunlight” di Cosebelle (videogioco di ruolo narrativo), “Singularis” di Dead Pixels (avventura in VR), “Slime ‘n’ Swipe” di Syntactic Sugar (puzzle per smartphone), “Solo cieca ferocia” di Unreal Vision (che vince il premio come primo titolo in italiano di questo lungo elenco di videogiochi italiani ed è un’avventura interattiva ambientata in una metà Novecento alternativa), “SpaceStunt 2” di Yumegears (sparatutto 3D), “Stake” di 3go Games (strategico a turni 1-contro-1), “Stuck in a Pig” di C.I.N.I.C. Games (avventura che mescola meccaniche punta-e-clicca e platform), “Super Cane Magic ZERO” di Studio Evil (il videogioco di ruolo d’azione dell’influencer Sio), “Swords of Calengal” di United Lines Studio (videogioco di ruolo d’azione), “Terramars” di Untold Games (gestionale), “Terrorbane” di Bitnine Studio (videogioco di ruolo parodistico basato su bug e glitch), “The Land of Pain” di Alessandro Guzzo (horror), “The Quest of Yumkaax” di Ducks in a Row (avventura in prima persona), “The Wardrobe” di Aventure Productions ” (avventura grafica), “Toygeddon” di Unreal Vision (MOBA basato su veicoli), “Wheels of Aurelia” di Santa Ragione e MixedBag (ibrido tra narrazione e videogioco di guida) e “Xydonia” di Breaking Bytes (sparatutto a scorrimento 2D).

Conferenze

Ho già citato diverse conferenze e diversi incontri in questo articolo, ma alcuni sono necessariamente rimasti esclusi, perché la Milan Games Week Conference ha un calendario fitto di appuntamenti interessanti al Centro Congressi, Sala Gemini, durante le giornate di venerdì e sabato. Venerdì 29 settembre a mezzogiorno Digital Bros Game Academy presenta l’incontro “Quando l’Italia incontra l’estero: il rapporto tra sviluppatore e publisher. Quali sono le chiavi di successo per chi sviluppa giochi in Italia e cosa cerca un publisher internazionale”, con anche la partecipazione di Massimo Guarini di Ovosonico. Sabato 30 settembre alle dieci di mattina Davide Soliani e Gian Marco Zanna di Ubisoft raccontano “Mario e i Rabbids, da Ubisoft Milan alla conquista del Regno dei Funghi”. Sabato 30 settembre alle quattro del pomeriggio Bob Roberts, capo del design di “La Terra di Mezzo: L’ombra della guerra”, presenterà l’ultimo videogioco di Monolith Productions. Siete pregati di non andare a riempirlo con domande sulle micro-transazioni, con cui probabilmente non c’entra nulla. Sempre sabato 30 settembre ci saranno incontri con autori italiani di videogiochi: Davide Soliani e Gian Marco Zanna di Ubisoft, Pietro e Stefano Righi Rivi di anta Ragione, Elisa di Lorenzo e Matteo Sosso di Untold Games, Emmanuele Tornusciolo di Italo Games, Gerardo Verna di Trinity Team, Massimo Guardini di ovosonico, Alberto Belli e Giulia Zamboni di Gamera Interacive, Tiziano Bucci, Alessandro De Bianchi e Michele Giannone di Invader Studios e Matteo Lana di Tiny Bull Studios. Trovate qui l’elenco completo delle conferenze.