Samsung Galaxy Note 9: confermato il supporto a DeX Station e DeX Pad

Così come i suoi predecessori, anche il nuovo Samsung Galaxy Note 9 può contare sulla modalità desktop che permette di trasformare lo smartphone in un vero e proprio mini PC Android che, anche se con qualche limitazione, riesce a sostituire i tradizionali PC e notebook in modo abbastanza completo.

A differenza dei suoi predecessori (S8, Note 8 e S9), il Samsung Galaxy Note 9 può garantire l’accesso alla modalità desktop anche senza ricorrere ad una periferica esterna come la DeX Station o la DeX Pad ma semplicemente collegando lo smartphone ad un monitor esterno tramite un cavo adattatore USB-C a HDMI.

Come confermano i primi test, in ogni caso, il Samsung Galaxy Note 9 supporta entrambe le periferiche di Samsung. Si tratta di un aspetto da tenere in considerazione, soprattutto per chi già possiede una di queste dock. Sia la DeX Station che la DeX Pad aggiungono, infatti, diverse porte aggiuntive che possono risultare particolarmente utili per gli utenti che intendono sfruttare la modalità desktop del Samsung Galaxy Note 9.

Ricordiamo che il nuovo top di gamma di casa Samsung arriverà sul mercato dal prossimo 24 agosto. In attesa della sua effettiva uscita sul mercato, è possibile effettuare il pre-order. Il Samsung Galaxy Note 9 è disponibile ad un prezzo di 1.029 Euro nella variante da 6 GB di RAM e 128 GB di storage direttamente tramite Amazon. 

QUI IL LINK PER PREORDINARE IL GALAXY NOTE 9: Samsung Galaxy Note9 Smartphone, Blu (Ocean Blue), Display 6.3", 128 GB Espandibili, Dual SIM [Versione Italiana]

fonte Sammobile
Potrebbe piacerti anche