Rilasciata la seconda beta di Android Q: ecco tutte le novità

Rispettando in pieno il cronoprogramma ufficializzato un paio di settimane fa, Google ha appena rilasciato la seconda versione beta di Android Q. Ci sono poche novità in senso assoluto, visto che la maggior parte di quelle introdotte con la prima beta sono state affinate, ma qualcosa di interessante comunque c’è da segnalare.

Ad esempio è stata inserita la funzionalità di Scoped Storage, utile ad aumentare la privacy degli utenti soprattutto considerando le app di terze parti sempre più invasive, mentre sono sempre di più i dettagli – anche grafici – che faciliteranno l’utilizzo di Android Q sugli smartphone con display pieghevole; anche se, ad oggi, è impensabile avere una versione stock del robottino verde su questo tipo di device.

Con questa beta di Android Q sono state inoltre “liberate” le notifiche bubbles: ora i singoli sviluppatori potranno lavorare su quest’interessante novità che si baserà soprattutto su un livello più avanzato di interazioni.

Vanno segnalate anche alcune migliorie in diversi comparti software: da una più avanzata gestione dei microfoni a nuove forme di condivisione dei contenuti. E’ utile ricordare che per il momento queste primissime versioni beta sono riservate a sviluppatori o possessori di un Google Pixel. Per acquistare il 3 XL si può consultare questa pagina su Amazon: Google Pixel 3 XL 16 cm (6.3") 4 GB 64 GB SIM singola 4G Nero 3430 mAh

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.